Alchimie per Audiofili
Ciao a tutti!!
Se siete appassionati di audio dateci una mano a sviluppare ed a far crescere questo forum indipendente e senza sponsor.
Lo Staff di A.p.A.

Unisciti al forum, è facile e veloce

Alchimie per Audiofili
Ciao a tutti!!
Se siete appassionati di audio dateci una mano a sviluppare ed a far crescere questo forum indipendente e senza sponsor.
Lo Staff di A.p.A.
Alchimie per Audiofili
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» Prebby HV su PCB Multiplo
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyMer Apr 28, 2021 9:35 am Da ghiglie

» L'ultimo ampli con TA2024...
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyMer Gen 06, 2021 12:29 pm Da mprivitera1

» -- 2020 --
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyLun Dic 21, 2020 5:05 pm Da emmeci

» Terminare cavi di potenza ... riciclati!
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyDom Nov 15, 2020 11:37 pm Da ghiglie

» Eddai, cominciamo: SYMASYM... :)
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyMar Ott 13, 2020 11:34 am Da direttore

» PreFet 2013 si riparte
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyMar Giu 23, 2020 2:04 pm Da mprivitera1

» Modifiche alimentatore variabile ora da 9 a 16V 4A MAEL per i classe T
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyMer Mar 25, 2020 10:36 am Da ghiglie

» Dilemma Impedenza Altoparlante
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyMar Mar 10, 2020 11:02 am Da didacus59

» Project Pre Box S2 Digital e Windows xp
 Maillard e il segreto di una buona bistecca EmptyMer Mar 04, 2020 9:03 am Da Ivan

Chi è online?
In totale ci sono 26 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 26 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 251 il Mar Nov 19, 2019 12:56 pm
Sondaggio

Che tipologia di diffusore vorreste?

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Vote_lcap44% Maillard e il segreto di una buona bistecca Vote_rcap 44% [ 14 ]
 Maillard e il segreto di una buona bistecca Vote_lcap56% Maillard e il segreto di una buona bistecca Vote_rcap 56% [ 18 ]

Voti totali : 32

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Luglio 2021
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario

Eddai, cominciamo: SYMASYM... :)

Gio Gen 26, 2012 9:47 pm Da porfido

Ero incuriosito da 'sto arnese dopo che Piero ne aveva parlato sul T-forum....
Dopo innamoramento travolgente per Ossidiana del nostro benemerito Vicè, cercavo un progetto mediamente economico e di potenza e doti musicali presumibilmente superiori ai classici Gainclone, così, dopo aver letto i numerosissimi topic presenti su Diyaudio e molti altri forum tedeschi (pare che in Germania 'sto …

Commenti: 41

Yaqin MS-12B modifiche stadio linea tweaking & mods

Lun Ago 27, 2012 5:31 pm Da MaurArte

Lo stadio linea ed alimentazione originale:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Stadio linea modificato con tensioni di riferimento

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Resistenze ad impasto di carbone tutte da 1/2W escluso quella di catodo da 33K che deve essere da 1W
Condensatore di uscita da 2,2uF in polipropilene metallizzato di buona qualità


Commenti: 531

Prefet MKIII distorce a bassi volumi.

Mar Apr 16, 2019 1:16 pm Da imbiffia

Salve a tutti ho un problema riguardo il preamplificatore Prefet MKIII. Ho mandato una mail anche a Maurarte per un consiglio, nel frattempo voglio condividere il mio problema
Ho realizzato questo progetto secondo me ben suonante ed economico, ma ho un problema, appena inizio a ruotare la manopola del potenziometro partendo da volume a zero il suono che ne esce è fortemente distorto e piatto …

Commenti: 5

[HELP] Bypassare potenziometri su Yamaha M-50

Dom Mar 10, 2019 4:36 pm Da forart.it

Buona domenica a tutti.

Qualche tempo fa ho scambiato un piatto Thorens TD160 con l'ampli in oggetto, tutto bene: ora - dopo aver cambiato stanza all'impianto "entertainment personale" - mi sono accorto che un canale (il SX) emette a minor volume rispetto all'altro.

Purtroppo, come si evince da questa foto, anche i meter evidenziano il problema:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ho …

Commenti: 0

ampli per sub

Dom Set 23, 2018 9:26 am Da leofender

Ciao a tutti,
è passato un po di tempo dal mio ultimo messaggio, ma ho continuato a leggere quel che veniva postato [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

non so se vi ricordate, ma in casa ho sempre avuto un sub focal dome amplificato https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/415Q6505c9L.jpg , il quale mi ha sempre dato problemi di disturbi/uhm/50hz fissi.
così l'ho depezzato, e ho notato che muovendo la scheda al suo …

Commenti: 0

sostituzione condensatori preamplificatore MBL6010D

Dom Mar 04, 2018 9:27 am Da mariolino

Di seguito questo Preamp ancora da saldare:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


la domanda è:.... vorrei sostituire tutti i condensatori denominati "Double mica 100P"
di seguito in foto...
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

con degli MKT è possibile o può creare problemi che non conosco

Grazie …

Commenti: 5

ta2024 vediamo se si può fare

Dom Mar 18, 2018 10:46 am Da daltanius29877

salve a tutti, sono possessore di una ta2024 con potenziometro incorporato, e collegata ad un pre 6n3, ora io chiedo posso eliminare il potenziometro e farla entrare direttamente al pre per controllare il volume solamente dal pre? Grazie in anticipo per le risposte.

Commenti: 20

POTENZIOMETRO

Gio Feb 08, 2018 7:36 am Da nikwatt

Buongiorno,
mi hanno regalato questo...
Vorrei costruirmi qualcosa di semplice per controllarlo...mi aiutate???
grazie[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 2

interfaccia cd a trasformatori megahertz

Sab Nov 04, 2017 10:48 am Da embty2002

salve,
ho preso usata questa interfaccia cd della megahertz
http://www.megahertzaudio.it/interfaccia_cd_a_transformatore.htm
a quanto mi ha spiegato il venditore, ha al suo interno dei trasformatori
con rapporto 1:1 avvolti a mano e migliorano l'isolamento galvanico.
siccome ho un preamplificatore a operazionali che ha come condensatori
d'ingresso dei MKP, montando a monte questa interfaccia cd, …

Commenti: 7

Maillard e il segreto di una buona bistecca

Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  R!ck Mer Giu 26, 2013 10:47 am

La reazione chimica più importante di tutta la cucina è sicuramente la reazione di Maillard. Se cuocendo un cibo questo si “imbrunisce” quasi sempre è opera di questa reazione, che avviene ad alte temperature, tra i 140°C e i 180 °C, tra gli amminoacidi delle proteine e gli zuccheri. La potete vedere in azione quando friggete le patatine, quando cuocete del pane, una torta, o una bella bistecca.
Louis-Camille Maillard. Era invece un medico interessato al metabolismo cellulare, e studiò come gli aminoacidi, i mattoncini che costituiscono le proteine, possono reagire con gli zuccheri presenti nelle cellule. In cucina queste reazioni sono estremamente importanti per creare, ad esempio, il tipico sapore di carne arrosto. Ho scritto “creare” perché le molecole responsabili del sapore di una buona Fiorentina cotta alla perfezione non esistono nella carne prima della cottura. È la reazione di Maillard che forma diverse centinaia di piccole molecole odorose, responsabili di molte delizie culinarie. I dettagli di questa reazione non sono ancora noti perfettamente, soprattutto perché a seconda della temperatura a cui avviene la reazione, e del tipo di zuccheri e di aminoacidi coinvolti, si formano composti diversi, che quindi impartiscono un gusto diverso al cibo. Questa enorme variabilità, ancora studiata dai chimici, viene sfruttata inconsapevolmente dai cuochi per ottenere piatti con gusti e aromi differenti. L’insieme di molecole sintetizzate sempre ha un colore marrone/bruno, osservabile sulla superficie di una bistecca cotta a puntino.
Una molecola in particolare è associata al gusto di carne arrostita, ed è il bis(2-metil-3-furil)-disolfuro. Immagino non vi stupirà apprendere che è una sostanza usata anche nell’industria alimentare per creare il “gusto di carne”. Non c’è ovviamente nulla di male in questo (figuriamoci se io, un chimico, ho dei problemi con le molecole di sintesi Wink ).

Però le reazioni di Maillard che avvengono cuocendo un pezzo di carne generano centinaia di molecole diverse, che forniscono un gusto e un aroma molto più complesso di quello che può fornire una singola molecola.

La reazione di Maillard in azione
Una condizione assolutamente necessaria perchè avvenga la reazione di Maillard è che la temperatura raggiunga almeno i 140 °C. Questo significa che l’imbrunimento può avvenire solo sulla superficie della carne: internamente è sempre presente dell’acqua che le impedisce di superare i 100 °C. Perché la reazione avvenga però, la superficie la padella (non avendo la brace a disposizione) deve essere sufficientemente calda. Un errore comune, cuocendo una bistecca in padella, è di metterla a cuocere quando la temperatura è ancora troppo bassa. Aggiungendo il pezzo di carne la temperatura scende ulteriormente, e invece di una bistecca ci ritroviamo con la proverbiale poco appetibile suola di scarpe.

Ricetta: La bistecca
Prendete le vostre bistecche, ovviamente un taglio tenero, con poco tessuto connettivo ma possibilmente con piccole venature di grasso inframmezzate al muscolo per mantenere morbida la carne dopo la cottura. Mi raccomando che non sia troppo bassa e che sia di spessore uniforme. Se la carne è già tenera, un filetto o un sottofiletto ad esempio, la cottura serve più che altro a distruggere i microorganismi presenti ed a svilupparne il gusto. Asciugatele ben bene con della carta assorbente da cucina. La superficie della bistecca deve essere ben asciutta perché, come abbiamo visto, l’acqua è nemica delle reazioni di Maillard. Se volete salate e pepate a piacere entrambi i lati delle bistecche. Se avete sentito che questo non si deve fare perché altrimenti la carne diventa secca e dura, beh, non è vero. La cottura è troppo veloce perché i fenomeni di osmosi possano estrarre i succhi dalla carne.

Se la vostra bistecca è sufficientemente grassa, non è necessario aggiungere olio. Se invece è un taglio particolarmente magro, potete spalmare per bene con le mani un filo di olio su entrambi i lati della carne. L’olio serve solamente per trasferire velocemente e in modo uniforme il calore, non contribuisce al sapore. Ma quale olio? E il burro? No, il burro per le bistecche sarebbe meglio non usarlo. Non può essere scaldato alle temperature necessarie senza che cominci a bruciare. Per lo stesso motivo l’olio extravergine di oliva non è molto adatto. Nonostante quanto spesso si sente dire, l’olio extravergine ha un basso punto di fumo e si degrada a temperature più basse di altri oli. In più è un peccato distruggere il suo sapore con queste alte temperature. Con quel che costa poi… Potete sempre aggiungerne un filo dopo la cottura se volete. Molto meglio l’olio di oliva normale, o anche altri oli vegetali ad alto punto di fumo (arachidi ad esempi). Fanatici dell’extravergine a tutti i costi astenersi prego Wink . Potete anche aggiungere un filo d’olio alla padella, invece che oliare la carne, ma attenzione che iniziando a scaldare così poco olio a freddo, in alcuni punti della padella potrebbe bruciare. Prendete ora una padella di metallo. Anche la ghisa va bene. Le reazioni di Maillard sono favorite dal metallo mentre in una padella antiaderente l’imbrunimento è più difficile. Cominciate a scaldare la padella vuota a fuoco medio-alto. Se la padella è di buona qualità, spessa e pesante per distribuire bene il calore e mantenerlo a lungo, potreste anche metterci un paio di minuti per riscaldare bene la padella. Quando la padella è molto calda potete adagiare le bistecche. Attenzione a non “affollare” troppo la padella: la temperatura si abbasserebbe troppo e non ci sarebbe spazio a sufficienza per far evaporare l’acqua, che comincerà a raccogliersi sul fondo, abbassando la temperatura a 100 °C. Otterreste delle orride bistecche bollite, grigie perché le reazioni di Maillard non sono avvenute, asciutte perché le proteine della carne sono coagulate strizzando fuori i succhi, e dure perché stracuocendo le fibre si sono contratte e accorciate. La carne tenera va cotta il più velocemente possibile ad alta temperatura. Avete adagiato le bistecche, la carne sfrigola, l’olio schizza e si sviluppa anche un poco di fumo. Ebbene sì, cucinare bene spesso implica sporcare e affumicare un pò la cucina Wink . A questo punto occorre sangue freddo: i cuochi alle prime armi (anche io facevo così Wink ) temono che la carne possa attaccare alla padella e cercano di muovere o girare le bistecche per evitarlo. Bene, appena adagiate le bistecche sul fondo allontanatevi! Lasciate che attacchi e non toccate la carne! Questo favorirà le reazioni di Maillard. Vedrete che dopo uno o due minuti la carne si staccherà da sola dalla padella, ma non vi azzardate a girarla fino a quando, sbirciando sotto un lembo, non vedrete il caratteristico colore bruno. Tenete il fuoco sotto controllo: la temperatura deve essere sempre abbastanza alta, ma non eccessiva perché a temperature prossime ai 180 °C cominciano a formarsi anche composti tossici, bruciacchiati e poco appetitosi. Se la bistecca è molto alta, dovrete aspettare anche alcuni minuti prima di girarla. Insomma, lasciate che la reazione di Maillard faccia il suo corso. Cuocete fino a raggiungere la cottura desiderata: al sangue o media (non ditemi che la volete ben cotta! È un vero peccato cuocere così tanto una bistecca. La farete diventare dura e secca. Soldi buttati a mio parere). Ricordatevi che internamente la carne deve rimanere umida e rosa. Finita la cottura adagiatela su un piatto, copritela con dell’alluminio, e aspettate un paio di minuti prima di mangiarla: in questo modo darete modo ai succhi interni di ridistribuirsi, e reidratare le zone della bistecca più asciutte. Pensate a quello che è successo durante la cottura: la superficie della carne è a contatto con il metallo caldissimo: i succhi che fuoriescono dalla carne immediatamente vengono vaporizzati (tra parentesi, è un mito e una leggenda che la crosticina esterna possa “sigillare” i succhi. Un altro dei tanti miti culinari che non ne vogliono sapere di morire. Un po’ come i coccodrilli nelle fogne di New York. Ne riparleremo). Il vapore generato dal contatto con il metallo spinge l’acqua verso l’interno della carne, dove la temperatura è più bassa. A fine cottura la parte esterna della bistecca, quella più vicina alla crosta, è più disidratata. Lasciar riposare la bistecca per alcuni minuti da il tempo ai liquidi di redistribuirsi internamente. Le proteine che si erano “strizzate”, un po’ come quando si strizza un asciugamano attorcigliandolo, diminuendo la temperatura si allentano un poco, riprendendosi un po’ di acqua. Se tagliate in due una bistecca appena cotta uscirà parte del liquido accumulato all’interno. Aspettando qualche minuto il liquido migrerà nelle zone più disidratate e, tagliando la bistecca, ne fuoriuscirà di meno. Dopo aver cotto le bistecche, guardate il fondo della vostra padella di metallo (se avete usato quella antiaderente non sarete così fortunati): vedete quei grumi marroncino? Sono i fondi. Gusto allo stato puro. I prodotti della reazione di Maillard. Non vi azzardate neppure a buttare direttamente la padella in lavastoviglie o nel lavandino. Potete invece utilizzare un liquido per deglassare quel ben di Dio. Vediamo come: eliminate l’eccesso di grassi e oli avendo cura di non gettare le particelle o il liquido bruno. Se la padella è ancora calda potete semplicemente aggiungere un pò di liquido (vino, ma anche acqua o birra o succhi, a seconda dei gusti. Sperimentate!) e raschiare il fondo con una spatolina per aiutare le particelle a disciogliersi. Se necessario riaccendete il fuoco per concentrare il liquidi. Potete versare questo “succo di bistecca” sulla carne, oppure utilizzarlo per farne una salsa, come spesso prescrive la cucina francese.


http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2007/10/01/il-segreto-di-una-buona-bistecca-ma-non-solo-si-chiama-maillard/


R!ck

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 21.01.12

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  Biagio De Simone Mer Giu 26, 2013 11:02 am

Credo che potrò assaggiarla appena riesco a prendere qualche giorno di ferie, per poter leggere tutto quanto hai scritto.lol! Grande R!ck.study
Biagio De Simone
Biagio De Simone

Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 60
Hobby : andante

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  superluca71 Mer Giu 26, 2013 11:04 am

grande segnalazione!!!! grazie!!
no come Porfido che parla parla... ed ancora non si è visto neanche uno spiedino!
 
lol!lol!lol!

... tutto fumo... e niente arrosto!!!!
superluca71
superluca71

Messaggi : 523
Data d'iscrizione : 06.02.12

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  porfido Mer Giu 26, 2013 11:06 am

Mamma mia, che meraviglia questo articolo!!!! cheers
Troppo interessante!

Tra le altre cose, permettemi di dire che è ora di finirla di chiamare "sangue" il liquido che esce dalla bistecca cotta "al sangue"...Very Happy
È in realtà mioglobina mista ad acqua! Il sangue è denso e vi coagulerebbe nel piatto... pig

_________________
A hundred million people use electricity and still believe in the magic power of signs and exorcisms.

Leon Trotsky - 1914


 Maillard e il segreto di una buona bistecca Gif-rest-in-peace-rip-ryan-dunn-Favim.com-231555
porfido
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  porfido Mer Giu 26, 2013 11:07 am

superluca71 ha scritto:grande segnalazione!!!! grazie!!
no come Porfido che parla parla... ed ancora non si è visto neanche uno spiedino!
 
lol!lol!lol!

... tutto fumo... e niente arrosto!!!!

lol!lol!lol!

_________________
A hundred million people use electricity and still believe in the magic power of signs and exorcisms.

Leon Trotsky - 1914


 Maillard e il segreto di una buona bistecca Gif-rest-in-peace-rip-ryan-dunn-Favim.com-231555
porfido
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  piero7 Mer Giu 26, 2013 11:27 am

porfido ha scritto:Mamma mia, che meraviglia questo articolo!!!! cheers
Troppo interessante!

Tra le altre cose, permettemi di dire che è ora di finirla di chiamare "sangue" il liquido che esce dalla bistecca cotta "al sangue"...Very Happy
È in realtà mioglobina mista ad acqua! Il sangue è denso e vi coagulerebbe nel piatto... pig

che smacco al re dell'arrosto!!!! Basketball Basketball
piero7
piero7

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  porfido Mer Giu 26, 2013 11:42 am

piero7 ha scritto:
porfido ha scritto:Mamma mia, che meraviglia questo articolo!!!! cheers
Troppo interessante!

Tra le altre cose, permettemi di dire che è ora di finirla di chiamare "sangue" il liquido che esce dalla bistecca cotta "al sangue"...Very Happy
È in realtà mioglobina mista ad acqua! Il sangue è denso e vi coagulerebbe nel piatto... pig

che smacco al re dell'arrosto!!!! BasketballBasketball

Ma questa è cottura diretta! È per barbari! Razz
 Maillard e il segreto di una buona bistecca Early_Man
lol!

_________________
A hundred million people use electricity and still believe in the magic power of signs and exorcisms.

Leon Trotsky - 1914


 Maillard e il segreto di una buona bistecca Gif-rest-in-peace-rip-ryan-dunn-Favim.com-231555
porfido
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  MaurArte Mer Giu 26, 2013 11:45 am

...All'ora di pranzo quando al massimo mi spetterà un panino...Sad SadSad

_________________
Le misure sono necessarie ma non sufficienti
Ciao,Maurizio Very Happy
MaurArte
MaurArte
Alchimista capo
Alchimista capo

Messaggi : 4434
Data d'iscrizione : 09.05.09
Lavoro/Interessi : 'nzomma
Hobby : Troppi e tutti importanti

http://www.maurarte.com

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  Switters Mer Giu 26, 2013 11:56 am

Ha fatto venir fame anche a me che ho appena mangiato Very Happy Very Happy

Interessantissimo articolo...

_________________
Andrea

Switters

Messaggi : 757
Data d'iscrizione : 17.10.12

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  carpanera Mer Giu 26, 2013 12:09 pm

Spettacolare questo articolo!
Io cucino già le bistecche così ma adesso so anche perchè lo faccio... e ho anche capito perchè a volte mi si allaga la padella: la riempio troppo.
Non vedo l'ora di provare a fare la "salsa" come suggerito a fine articolo.
carpanera
carpanera

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 30.03.12

http://www.etnorock.com

Torna in alto Andare in basso

 Maillard e il segreto di una buona bistecca Empty Re: Maillard e il segreto di una buona bistecca

Messaggio  R!ck Gio Giu 27, 2013 6:35 pm

Per la salsa "alla francese" prova ad aggiungere  il sugo della carne un po' di brandy, uno po' di succo d'arancia, senape ed addensa tutto con un roux ( sciogli burro in un pentolino lo schiumi, aggiungi pari quantità di farina setacciata). Ottima per l'arrosto...ma sulla bistecca, se buona, giusto un filo d'olio...

R!ck

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 21.01.12

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.