Alchimie per Audiofili
Ciao a tutti!!
Se siete appassionati di audio dateci una mano a sviluppare ed a far crescere questo forum indipendente e senza sponsor.
Lo Staff di A.p.A.
Ultimi argomenti
» PrebbyHead HV su PCB Multiplo
Lun Ott 16, 2017 8:55 am Da AlexRoss

» Prebby HV su PCB Multiplo
Lun Ott 09, 2017 5:28 am Da nikwatt

» Alla fine è stato il suo cuore...
Gio Ott 05, 2017 12:13 pm Da Ivan

» 60 LP di Progressive Italiano con la De Agostini in edicola e abbonamento
Mer Set 27, 2017 9:58 am Da Ivan

» Progressivamente free Festival 2017 (al Jailbreak Live Club di Roma 27/9 - 01/10)
Mer Set 27, 2017 9:54 am Da Ivan

» Esce in edicola: PROG ITALIA Magazine.
Mer Set 27, 2017 9:47 am Da Ivan

» Dac con entrata cossiale e codifica dsd suggerimenti
Lun Set 25, 2017 10:28 pm Da barfab1

» Nothing But Thieves !
Lun Set 25, 2017 1:55 pm Da emmeci

» LED in uscita
Mer Set 20, 2017 9:11 pm Da mariolino

Chi è in linea
In totale ci sono 24 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 23 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

b.veneri

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 112 il Dom Ott 09, 2016 8:42 am
Sondaggio

Che tipologia di diffusore vorreste?

44% 44% [ 14 ]
56% 56% [ 18 ]

Totale dei voti : 32

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

LENCO  classe  registrazione  preamp  technics  pitch  maurarte  

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Yaqin MS-12B modifiche stadio linea tweaking & mods

Lun Ago 27, 2012 5:31 pm Da MaurArte

Lo stadio linea ed alimentazione originale:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Stadio linea modificato con tensioni di riferimento

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Resistenze ad impasto di carbone tutte da 1/2W escluso quella di catodo da 33K che deve essere da 1W
Condensatore di uscita da 2,2uF in polipropilene metallizzato di buona qualità


Commenti: 526

pre phono tc-750 eliminare riaa

Lun Set 04, 2017 8:46 am Da wakaJawaka

Buongiorno ragazzi;
non fate caso alla bizzarra richiesta, ma per esperimenti di conversione vinilica, dovrei togliere lo stadio riaa al pre phono tc750 (la riaa la applicherò dopo via software)

l'idea è questa  http://www.pspatialaudio.com/flatpreamp.htm

Normalmente, dovrei togliere c4 e e c5 (magari ponticellare c5), per usare il pre come solo stadio di guadagno senza equalizzazione, ma se …

Commenti: 4

2 moduli in BTL con tpa3118 per fare un integratino stereo (?)

Lun Ago 14, 2017 4:47 pm Da Andrea196

Salve,
Da quello che si legge in giro sembra che il tpa3118 sia superiore come qualità del suono rispetto al 3116,
quindi la curiosità mi spinge a chiedervi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  :
qualcuno ha già giocato con questi economicissimi moduli?


Commenti: 7

Pomice Buffer ad operazionali (by Vincenzo e Aris69)

Mer Giu 13, 2012 10:15 pm Da Dan73

Ho rielaborato (per modo di dire) il progetto di Vincenzo e Aris69 prima di montare i componenti volevo sapere se nontate qualcosa di sbagliato nello schema.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Metto anche gli schemi originali per un utente del t-forum che me li ha chiesti (di la non li trovo più [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] )

Alimentazione con massa virtuale (0-18 V)
[url=http://www.servimg.com/image_preview.php?i=195&u=14367165][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 1

Kit 6SN7-SRPP su ebay

Gio Mar 09, 2017 8:29 am Da superluca71

Maurizio che ne pensi di questo?

Link

Commenti: 3

il mio OTL con 6c33c

Sab Dic 28, 2013 8:43 pm Da ideafolle

dopo 3 protipi, ed indecisioni varie di natura estetica, ed di alimentazioni a supporto o deciso di farlo cosi. si svilupera in verticale con le valvole montate in orizontale . lo schema e' quello di bebo marotta MK2 con laimentazioni modificate secondo la capocia mia ........speriamo bene bo!!!!!!!   [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  un sentito ringraziamento a  SONTERO   [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  (giovanni ) per la sua …

Commenti: 280

Prossimo finale: MyRef, MPC-MK2 o Abletec ALC0240-2300

Lun Apr 14, 2014 7:25 pm Da Jumping

Vorrei cimentarmi con una di queste realizzazioni, probabilmente dopo l'estare, in particolare
il Myref o l'MPC mi intrigano, qualcuno del forum li ha costruiti entrambi o uno dei due?

Commenti: 266

in quel di camaiore lido (luca)

Mar Nov 29, 2016 4:16 pm Da ideafolle

piccola rece in quel di (lido di camaiore)
un amico mi a chiesto........
Filippo Calcagno A zii, e tu l'ampli a reazione nucleare, quello con 8 missili, come l'hai portato?

Commenti: 1

AMPLI X CUFFIE X TIMIDO

Dom Dic 27, 2015 6:46 pm Da ideafolle

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  si comincia, questo e' l'ampli x cuffie che sto facendo a timido ( carmine) sto usando un case che gia avevo , e che verra restaurato pure con un nuovo pannelli anteriore .come schema sto usando..........boo! me lo sto a inventa mano mano che vado avanti ,prendendo spunti e idee da vari schemi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  se tutto va be' dovrebbe pure sona [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  be' almeno cie provo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 101


Bobina all'uscita del Gainclone

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  direttore il Gio Apr 04, 2013 9:18 pm

In un vecchio progetto basato su LM3886 ho notato che all'uscita dell'ampli era prevista una bobina autocostruita in parallelo ad una resistenza da 10 ohm. A dire del commentatore avrebbe dovuto limitare gli effetti della componente capacitiva del carico in particolare alle frequenze più alte. Così ho provato ad aggiungere al mio gainclone la RL. In effetti il suono cambia leggermente, calano un po le medio alte, gli attacchi sembrano un poco più veloci e ho una senzazione di maggiore pulizia generale. Potrebbe anche essere solo una mia impressione. Ma se effettivamente ha una sua efficacia, qualcuno sa come mai non è presente in tutti gli ampli?
avatar
direttore

Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 17.12.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  MaurArte il Sab Apr 06, 2013 6:22 am

Se hai un carico complesso sui diffusori la rete RL aiuta. A mio avviso l'adozione va valutata di caso in caso.

_________________
Le misure sono necessarie ma non sufficienti
Ciao,Maurizio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
MaurArte
Alchimista capo
Alchimista capo

Messaggi : 4357
Data d'iscrizione : 09.05.09
Lavoro/Interessi : 'nzomma
Hobby : Troppi e tutti importanti

http://www.maurarte.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  Fabio il Sab Apr 06, 2013 2:37 pm

Per quanto ne so:
Gli amplificatori in genere soffrono le componenti reattive del carico, e soprattutto capacitiva può comportare una instabilità,anche distruttiva, alle alte frequenze.
Per stabilizzare gli stadi di linea, a scapito però dell'impedenza di uscita, si interpone in genere una resistenza in uscita, in modo che la componente capacitiva del collegamento/carico non venga vista direttamente sia dal componente attivo che dall'eventuale nodo di ingresso della controreazione locale o globale, limitando il pericolo che per via degli sfasamenti l'amplificatatore si trasformi in un oscillatore.
Negli stadi di potenza audio questo sarebbe deleterio, degraderebbe inaccettabilmente il rendimento e il fattore di smorzamento in banda udibile. Ma propio in questo caso, soprattutto quando non e possibile prevedere a priori la natura del carico e la lunghezza dei cavi di collegamento che a loro volta hanno una componente capacitiva, il fenomeno è più facile che si manifesti.
Si usa allora interporre una piccola induttanza, che in banda audio è un corto ma fa sentire la presenza a frequenze maggiori, dove il segnale audio non arriva e dove si potrebbe verificare il fenomeno.
Man mano che la frequenza aumenta, è la sola resistenza in parallelo all'induttanza che assicura il collegamento col carico, evitando il circuito risulti elettricamente aperto, riconducendoci in pratica ad una situazione di disaccoppiamento simile a quella descritta per gli stadi di linea.
Anche un circuito aperto, o una impedenza troppo alta, infatti può causare instabilita, ed è il motivo per cui spesso viene adottata anche, e prima della rete RL, una rete di compensazione RC, detta di boucherot o zobel, questa volta in paralllelo all'uscita, che serve a compensare l'assenza, o l'alta impedenza a frequenze elevate, del carico, oltre che fungere anche in parte da snubber al momento dell'interdizione dei transistor finali non SE.
avatar
Fabio

Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 23.01.12
Lavoro/Interessi : fancazzismo
Hobby : depresso

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  direttore il Sab Apr 06, 2013 7:23 pm

Comunque per adesso la RL la tengo.
avatar
direttore

Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 17.12.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  Switters il Gio Giu 13, 2013 8:43 pm

Si tratta delle resistenze su cui è avvolto il filo smaltato che si vedono in almeno un paio di gainclone di Vincenzo?
Nel caso l'amplificatore pilotasse direttamente un altoparlante (senza crossover di mezzo) sarebbe ancora utile? O si potrebbe addirittura eliminare anche la resistenza?

_________________
Andrea

Switters

Messaggi : 757
Data d'iscrizione : 17.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  Fabio il Dom Dic 01, 2013 5:40 pm

Switters ha scritto:Si tratta delle resistenze su cui è avvolto il filo smaltato che si vedono in almeno un paio di gainclone di Vincenzo?
Nel caso l'amplificatore pilotasse direttamente un altoparlante (senza crossover di mezzo) sarebbe ancora utile? O si potrebbe addirittura eliminare anche la resistenza?
Scusami, leggo solo ora il tuo post.
Si si tratta di quelle.
se non usi l'induttanza è ovvio che la resistenza non puoi metterla, si tratta di diversi ohm e non puoi metterla in serie al segnale se non c'è anche l'induttanza che fa da corto alle frequenze audio.
Le coppie  RC e LR  servono a stabilizzare in particolari situazioni, vedi carichi difficili, o nulli,o cavi lunghi, senza adottarle nella maggior parte dei casi funziona tutto, vedi diversi kit diy in commercio o l'ampli che sto ascoltando ora,  ma il rischio c'è sempre e di solito se apri un amplificatore "commerciale" le trovi.
avatar
Fabio

Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 23.01.12
Lavoro/Interessi : fancazzismo
Hobby : depresso

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  Switters il Dom Dic 01, 2013 7:02 pm

Fabio ha scritto:Scusami, leggo solo ora il tuo post.
Figurati, grazie per la risposta Wink 

_________________
Andrea

Switters

Messaggi : 757
Data d'iscrizione : 17.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  lukyluke il Mar Dic 17, 2013 4:26 pm

Ciao,per quanto in mia conoscenza l'induttanza in serie come la rete di zobel sul carico servono a migliorare la stabilità dell'amplificatore, quando complessivamente il polo dominante non è sufficiente a garantirla. Visto che la resistenza inserita è estremamente ridotta ( se si usa una sezione adeguata) in linea generale non ci sono controindicazioni e con carichi capacitivi si ha certamente un miglioramento, l'induttanza bassissima non crea problemi sui carichi induttivi. Indicativamente una induttanza ricavata avvolgendo del filo da 1 mm su una resistenza da 10-100 ohm 1 w è più che sufficiente. Personalmente uso i 10 ohm in modo da spianare il q della bobina e ridurre la sensibilità ai campi magnetici che potrebbero rientrare sulla controreazione... IMHO ovviamente
avatar
lukyluke

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 28.11.12
Lavoro/Interessi : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Hobby : troppi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  sylvieventura il Sab Dic 21, 2013 8:30 pm

lukyluke ha scritto:Ciao,per quanto in mia conoscenza l'induttanza in serie come la rete di zobel sul carico servono a migliorare la stabilità dell'amplificatore, quando complessivamente il polo dominante non è sufficiente a garantirla. Visto che la resistenza inserita è estremamente ridotta ( se si usa una sezione adeguata) in linea generale non ci sono controindicazioni e con carichi capacitivi si ha certamente un miglioramento, l'induttanza bassissima non crea problemi sui carichi induttivi. Indicativamente una induttanza ricavata avvolgendo del filo da 1 mm su una resistenza da 10-100 ohm 1 w è più che sufficiente. Personalmente uso i 10 ohm in modo da spianare il q della bobina e  ridurre la sensibilità ai campi magnetici che potrebbero rientrare sulla controreazione... IMHO ovviamente

Ho un GainClone lm3875 che suona benino ma non mi ha mai entusiasmata, già in un altra occasione mi hanno parlato di una rete LR da mettere all'uscita, fa miracoli mi è stato detto, ma io per orgoglio non ho voluto chiedere...

Potresti farmi uno schemino, sono piuttosto duretta :-) di come collegarlo, tieni presente che ho già una rete di zobel composta da una resistenza da 6,8 ohm e un cond di cui non ricordo la capacità. Devo eliminarla o posso lasciarla al suo posto?

sylvieventura

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 19.12.13
Lavoro/Interessi : Studentessa
Hobby : Musica e Audio

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  lukyluke il Ven Gen 10, 2014 6:22 am

Il metodo più semplice prevede di avvolgere direttamente sul corpo della resistenza da un w del filo smaltato da 1 mm uno strato circa 10-15 spire, non è per nulla miracoloso ma solo una procedura di sicurezza almeno con i gainclone. Personalmente non sono riuscito a percepire differenze con o senza, anche perchè la resistenza in serie inserita è minima. Ben diverso è il discorso sulle alimentazioni. Il gaincard originale usa un filtraggio minimo, il mio (con i 3886) un quasi dual mono (solo il trasformatore è in comune) e circa 20000 microf. per ramo, soprattutto sui bassi la differenza si sente.
avatar
lukyluke

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 28.11.12
Lavoro/Interessi : Automotive/Elettronica, fotografia, trekking... ecc...
Hobby : troppi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bobina all'uscita del Gainclone

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum