Alchimie per Audiofili
Ciao a tutti!!
Se siete appassionati di audio dateci una mano a sviluppare ed a far crescere questo forum indipendente e senza sponsor.
Lo Staff di A.p.A.
Ultimi argomenti
» Pronti per i 2 finali su Multiplo???
Dom Nov 12, 2017 1:15 pm Da Aldo Wu

» interfaccia cd a trasformatori megahertz
Lun Nov 06, 2017 1:34 pm Da embty2002

» Prebby HV su PCB Multiplo
Gio Ott 26, 2017 6:45 am Da MaurArte

» Saldatore per uso saltuario
Dom Ott 22, 2017 12:57 pm Da Andrea196

» PrebbyHead HV su PCB Multiplo
Lun Ott 16, 2017 8:55 am Da AlexRoss

» Alla fine è stato il suo cuore...
Gio Ott 05, 2017 12:13 pm Da Ivan

» 60 LP di Progressive Italiano con la De Agostini in edicola e abbonamento
Mer Set 27, 2017 9:58 am Da Ivan

» Progressivamente free Festival 2017 (al Jailbreak Live Club di Roma 27/9 - 01/10)
Mer Set 27, 2017 9:54 am Da Ivan

» Esce in edicola: PROG ITALIA Magazine.
Mer Set 27, 2017 9:47 am Da Ivan

Chi è in linea
In totale ci sono 33 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 32 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

donda_g

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 112 il Dom Ott 09, 2016 8:42 am
Sondaggio

Che tipologia di diffusore vorreste?

44% 44% [ 14 ]
56% 56% [ 18 ]

Totale dei voti : 32

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

interfaccia cd a trasformatori megahertz

Sab Nov 04, 2017 10:48 am Da embty2002

salve,
ho preso usata questa interfaccia cd della megahertz
http://www.megahertzaudio.it/interfaccia_cd_a_transformatore.htm
a quanto mi ha spiegato il venditore, ha al suo interno dei trasformatori
con rapporto 1:1 avvolti a mano e migliorano l'isolamento galvanico.
siccome ho un preamplificatore a operazionali che ha come condensatori
d'ingresso dei MKP, montando a monte questa interfaccia cd, …

Commenti: 6

Yaqin MS-12B modifiche stadio linea tweaking & mods

Lun Ago 27, 2012 5:31 pm Da MaurArte

Lo stadio linea ed alimentazione originale:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Stadio linea modificato con tensioni di riferimento

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Resistenze ad impasto di carbone tutte da 1/2W escluso quella di catodo da 33K che deve essere da 1W
Condensatore di uscita da 2,2uF in polipropilene metallizzato di buona qualità


Commenti: 526

pre phono tc-750 eliminare riaa

Lun Set 04, 2017 8:46 am Da wakaJawaka

Buongiorno ragazzi;
non fate caso alla bizzarra richiesta, ma per esperimenti di conversione vinilica, dovrei togliere lo stadio riaa al pre phono tc750 (la riaa la applicherò dopo via software)

l'idea è questa  http://www.pspatialaudio.com/flatpreamp.htm

Normalmente, dovrei togliere c4 e e c5 (magari ponticellare c5), per usare il pre come solo stadio di guadagno senza equalizzazione, ma se …

Commenti: 4

2 moduli in BTL con tpa3118 per fare un integratino stereo (?)

Lun Ago 14, 2017 4:47 pm Da Andrea196

Salve,
Da quello che si legge in giro sembra che il tpa3118 sia superiore come qualità del suono rispetto al 3116,
quindi la curiosità mi spinge a chiedervi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  :
qualcuno ha già giocato con questi economicissimi moduli?


Commenti: 7

Pomice Buffer ad operazionali (by Vincenzo e Aris69)

Mer Giu 13, 2012 10:15 pm Da Dan73

Ho rielaborato (per modo di dire) il progetto di Vincenzo e Aris69 prima di montare i componenti volevo sapere se nontate qualcosa di sbagliato nello schema.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Metto anche gli schemi originali per un utente del t-forum che me li ha chiesti (di la non li trovo più [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] )

Alimentazione con massa virtuale (0-18 V)
[url=http://www.servimg.com/image_preview.php?i=195&u=14367165][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 1

Kit 6SN7-SRPP su ebay

Gio Mar 09, 2017 8:29 am Da superluca71

Maurizio che ne pensi di questo?

Link

Commenti: 3

il mio OTL con 6c33c

Sab Dic 28, 2013 8:43 pm Da ideafolle

dopo 3 protipi, ed indecisioni varie di natura estetica, ed di alimentazioni a supporto o deciso di farlo cosi. si svilupera in verticale con le valvole montate in orizontale . lo schema e' quello di bebo marotta MK2 con laimentazioni modificate secondo la capocia mia ........speriamo bene bo!!!!!!!   [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  un sentito ringraziamento a  SONTERO   [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  (giovanni ) per la sua …

Commenti: 280

Prossimo finale: MyRef, MPC-MK2 o Abletec ALC0240-2300

Lun Apr 14, 2014 7:25 pm Da Jumping

Vorrei cimentarmi con una di queste realizzazioni, probabilmente dopo l'estare, in particolare
il Myref o l'MPC mi intrigano, qualcuno del forum li ha costruiti entrambi o uno dei due?

Commenti: 266

in quel di camaiore lido (luca)

Mar Nov 29, 2016 4:16 pm Da ideafolle

piccola rece in quel di (lido di camaiore)
un amico mi a chiesto........
Filippo Calcagno A zii, e tu l'ampli a reazione nucleare, quello con 8 missili, come l'hai portato?

Commenti: 1


Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  cesarev il Ven Dic 05, 2014 8:29 am

donaldduck2004 ha scritto:
ah giusto...mi ero dimenticato... Wink
ma...cosa ci guadagno in termini di ronzio a fare il nuovo collegamento?mi ricordavo che bisognava solo togliere il filo nero e fine... Question

Non ci guadagni nulla, il ronzio è un problema del  trasformatore quindi:
Tira fuori il trasformatore e provalo su una superficie che non trasmetta
vibrazioni (sul davanzale della finestra), vedi se ha lamierini non compatti,
eventualmente ci metti della lacca isolante(io uso la V-66), tutto aiuta.
Poi metti i piedini di gomma sotto l telaio, che attenuano di parecchio.
Insomma........prova..........prova.......prova

_________________
................... : [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] : ..................... Cesare
avatar
cesarev

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 20.02.12
Età : 68
Lavoro/Interessi : Libero Pensatore - pensionato
Hobby : trekking, teatro (sono un guitto), HI-FI, bicicletta (d'estate) un po' di tutto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  donaldduck2004 il Ven Dic 05, 2014 12:35 pm

cesarev ha scritto:
donaldduck2004 ha scritto:
ah giusto...mi ero dimenticato... Wink
ma...cosa ci guadagno in termini di ronzio a fare il nuovo collegamento?mi ricordavo che bisognava solo togliere il filo nero e fine... Question

Non ci guadagni nulla, il ronzio è un problema del  trasformatore quindi:
Tira fuori il trasformatore e provalo su una superficie che non trasmetta
vibrazioni (sul davanzale della finestra), vedi se ha lamierini non compatti,
eventualmente ci metti della lacca isolante(io uso la V-66), tutto aiuta.
Poi metti i piedini di gomma sotto l telaio, che attenuano di parecchio.
Insomma........prova..........prova.......prova
ok!
ma allora a livello elettrico perchè devo fare tale collegamento?vorrei almeno capire che sto facendo...

_________________
Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.
Proverbio Cinese
avatar
donaldduck2004

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 08.11.14
Lavoro/Interessi : Hardware
Hobby : Audiofilia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  dannyarc il Ven Dic 05, 2014 2:35 pm

cesarev ha scritto:
donaldduck2004 ha scritto:
ah giusto...mi ero dimenticato... Wink
ma...cosa ci guadagno in termini di ronzio a fare il nuovo collegamento?mi ricordavo che bisognava solo togliere il filo nero e fine... Question

Non ci guadagni nulla, il ronzio è un problema del  trasformatore quindi:
Tira fuori il trasformatore e provalo su una superficie che non trasmetta
vibrazioni (sul davanzale della finestra), vedi se ha lamierini non compatti,
eventualmente ci metti della lacca isolante(io uso la V-66), tutto aiuta.
Poi metti i piedini di gomma sotto l telaio, che attenuano di parecchio.
Insomma........prova..........prova.......prova

io ci sono impazzito un bel po', appresso a quel ronzio
ma alla fine ho risolto

c'è da dire che non ho mai smontato il trasformatore completamente
dapprima ho inserito delle rondelle di gomma fra il travo e il contenitore e fra le teste delle viti e il contenitore
ho provato diversi materiali e diverse configurazioni
nessun miglioramento

mi stava mandando al manicomio
ho messo il blu tac dappertutto

finalmente ho trovato che il rumore veniva da sotto al trasformatore
ho spostato tutto il blu tac alla base del trafo, fra il trafo e il contenitore

c'e' ancora del ronzio poco percettibile all'accensione
ma appena scalda, non si sente piu'

dannyarc

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 27.05.14
Lavoro/Interessi : troppi
Hobby : troppi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  cesarev il Ven Dic 05, 2014 4:01 pm

donaldduck2004 ha scritto:
cesarev ha scritto:
donaldduck2004 ha scritto:
ah giusto...mi ero dimenticato... Wink
ma...cosa ci guadagno in termini di ronzio a fare il nuovo collegamento?mi ricordavo che bisognava solo togliere il filo nero e fine... Question
ma allora a livello elettrico perchè devo fare tale collegamento?vorrei almeno capire che sto facendo...

quale collegamento?
se non vuoi collegare il telaio del trasformatore allo chassis, non farlo. Non centra
nulla con il ronzio. Il ronzio non è il rumore di fondo che esce dalle casse, ma è il rumore che emette il
trasformatore. Il filo nero procurava un rumore di fondo. Sono due cose completamente diverse.

_________________
................... : [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] : ..................... Cesare
avatar
cesarev

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 20.02.12
Età : 68
Lavoro/Interessi : Libero Pensatore - pensionato
Hobby : trekking, teatro (sono un guitto), HI-FI, bicicletta (d'estate) un po' di tutto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  donaldduck2004 il Ven Dic 05, 2014 8:00 pm

cesarev ha scritto:
donaldduck2004 ha scritto:
cesarev ha scritto:
donaldduck2004 ha scritto:
ah giusto...mi ero dimenticato... Wink
ma...cosa ci guadagno in termini di ronzio a fare il nuovo collegamento?mi ricordavo che bisognava solo togliere il filo nero e fine... Question
ma allora a livello elettrico perchè devo fare tale collegamento?vorrei almeno capire che sto facendo...

quale collegamento?
se non vuoi collegare il telaio del trasformatore allo chassis, non farlo. Non centra
nulla con il ronzio. Il ronzio non è il rumore di fondo che esce dalle casse, ma è il rumore che emette il
trasformatore. Il filo nero procurava un rumore di fondo. Sono due cose completamente diverse.
si ho capito che sono due cose diverse ma volevo capire perchè collegare chassis e telaio trasformatore... Smile

_________________
Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.
Proverbio Cinese
avatar
donaldduck2004

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 08.11.14
Lavoro/Interessi : Hardware
Hobby : Audiofilia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  cesarev il Lun Dic 08, 2014 10:08 am

donaldduck2004 ha scritto:
si ho capito che sono due cose diverse ma volevo capire perchè collegare chassis e telaio trasformatore
Su alcuni era già di suo collegato così, mi pare, tipo questo di "forest":

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/quote]
sul perchè vado a intuito (senza "canoscenza") scratch , probabilmente, in caso di perdita del suddetto trasf.
dovrebbe scaricare a terra, altro non vedo.

_________________
................... : [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] : ..................... Cesare
avatar
cesarev

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 20.02.12
Età : 68
Lavoro/Interessi : Libero Pensatore - pensionato
Hobby : trekking, teatro (sono un guitto), HI-FI, bicicletta (d'estate) un po' di tutto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  donaldduck2004 il Lun Dic 08, 2014 10:10 am

cesarev ha scritto:
donaldduck2004 ha scritto:
si ho capito che sono due cose diverse ma volevo capire perchè collegare chassis e telaio trasformatore
Su alcuni era già di suo collegato così, mi pare, tipo questo di "forest":

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
sul perchè vado a intuito (senza "canoscenza") scratch , probabilmente, in caso di perdita del suddetto trasf.
dovrebbe scaricare a terra, altro non vedo.[/quote]si infatti...quel corto dovrebbe proprio fare quello... vabbè nel caso lo metto per sicurezza...anche se il fatto di scaricare sulla carcassa non mi alletta...la corrente la prenderei cmq ma probabilmente scatterebbe prima il contatore se scarica a terra. giusto?

_________________
Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.
Proverbio Cinese
avatar
donaldduck2004

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 08.11.14
Lavoro/Interessi : Hardware
Hobby : Audiofilia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  Enrico_03 il Dom Feb 01, 2015 12:18 pm

Ciao a tutti, sono nuovo del forum. Nonostante non abbia nessuna particolare competenza di elettronica, circa un mese fa ho seguito attentamente questo topic per modificare il mio Alpha Elettronica che uso per alimentare un Breeze Audio. Ho sostituito il trimmer con uno da 2.2K, come consigliato, cambiato i cavi sia in entrata che in uscita e ho inserto anche una IEC (so che è stato sconsigliato, ma a me fa molto comodo) e infine ho cercato di isolare le vibrazioni. Tutte le modifiche sono andate a buon fine, l'ho settato a 21v e ho ascoltato musica con molta soddisfazione.
Adesso però ho pensato di acquistare un amplificatore Nuforce Icon Amp, che è venduto con uno switching da 15v che penserei di sostituire con il buon Alpha Elettronica. Ho provato a giocare un po' con la regolazione del trimmer e ho visto che scende tranquillamente a 15v, in realtà anche molto più in basso. Volevo però chiedere a voi, che sicuramente siete più esperti di me in materia, se a quel voltaggio, molto distante da quello nativo, è utilizzabile sotto carico o se rischio di fare danni!
Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte, e colgo inoltre l'occasione per ringraziare tutti quelli che finora hanno contribuito al topic perché mi siete stati tutti molto utili!

Enrico_03

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.11.14
Lavoro/Interessi : Informatica
Hobby : Tante cose...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  MaurArte il Lun Feb 02, 2015 7:43 am

N0n scenderei sotto i 19V

_________________
Le misure sono necessarie ma non sufficienti
Ciao,Maurizio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
MaurArte
Alchimista capo
Alchimista capo

Messaggi : 4363
Data d'iscrizione : 09.05.09
Lavoro/Interessi : 'nzomma
Hobby : Troppi e tutti importanti

http://www.maurarte.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  Enrico_03 il Lun Feb 02, 2015 12:51 pm

MaurArte ha scritto:N0n scenderei sotto i 19V
Ah peccato, sono sicuro che la sostituzione del suo alimentatore con un lineare avrebbe facilmente portato benefici!
Ma è sconsigliabile perché rischio di bruciare l'alimentatore?

Enrico_03

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.11.14
Lavoro/Interessi : Informatica
Hobby : Tante cose...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  MaurArte il Lun Feb 02, 2015 5:23 pm

Se gli chiedi corrente sicuramente non sarà felicissimo...lascia perdere.

_________________
Le misure sono necessarie ma non sufficienti
Ciao,Maurizio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
MaurArte
Alchimista capo
Alchimista capo

Messaggi : 4363
Data d'iscrizione : 09.05.09
Lavoro/Interessi : 'nzomma
Hobby : Troppi e tutti importanti

http://www.maurarte.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  Enrico_03 il Lun Feb 02, 2015 6:25 pm

MaurArte ha scritto:Se gli chiedi corrente sicuramente non sarà felicissimo...lascia perdere.
Ok grazie! Ma sarebbe possibile e avrebbe senso sostituire il trasformatore con uno con un voltaggio in uscita più consono alle mie esigenze mantenendo il resto della circuiteria invariata?
Scusa se nella mia ignoranza persevero con le domande, ma magari possono anche essere utili a qualcun'altro queste risposte Wink

Enrico_03

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.11.14
Lavoro/Interessi : Informatica
Hobby : Tante cose...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  MaurArte il Lun Feb 02, 2015 7:34 pm

Va riprogettato

_________________
Le misure sono necessarie ma non sufficienti
Ciao,Maurizio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
MaurArte
Alchimista capo
Alchimista capo

Messaggi : 4363
Data d'iscrizione : 09.05.09
Lavoro/Interessi : 'nzomma
Hobby : Troppi e tutti importanti

http://www.maurarte.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  Tonyartemide il Mer Feb 04, 2015 7:23 pm

Grazie per avermi accolto in questo gruppo.
Non sono esperto di elettronica, quindi spero di non dire o fare castronerie.
Ho eliminato il filo nero, ma sulla stessa vite c'era anche un filo giallo di massa che fa parte del cavo di alimentazione.
Nella mia ignoranza, ho staccato solo il nero, isolandolo bene con nastro isolante e spostandolo, ho lasciato la massa sul cavo di alimentazione.
Ho fatto bene??????
Comunque l'ascolto è migliorato molto......grazie

Tonyartemide

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 03.02.15
Lavoro/Interessi : Medico Oculista
Hobby : Autocostruzione diffusori

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  magistercylindrus il Sab Feb 28, 2015 12:26 pm

Cesare,

come hai fatto a tagliare la lamiera per inserire il voltmetro digitale ?
Che strumento hai usato ?


Paolo


cesarev ha scritto:Io l'ho finito così
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
(ho dimenticato di togliere la pellicola di protezione) dal vivo è però meglio
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Il "Morino" che mi fa sempre compagnia durante ì lavori
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ho solo fatto modifiche semplici:
- sostituito tutti  i condensatori
- sostituito il trimmer
- aggiunto un voltmetro digitale
- sostituito il cavo di uscita con cavo due conduttori da 1,5mm (ICEL "SuperTutor")
- sosotituito il cavo di rete con cavo schermato a 3 conduttori da 1,5mm (FANTON cavi: Ambra90 FROHH2R) + ferrite
- sosotituito spina rete con spina italiana
- aggiunto interruttore sul retro
- messi doppi piedini in gomma sotto il trasformatore
- eliminato il filo nero che andava dalla terra al negativo della CC

Nessun rumore o ronzio, silenziosissimo, corrispondenza della DC tra tester e voltmetro.
Buono............................. jocolor

magistercylindrus

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 09.03.12
Lavoro/Interessi : Consulenza di Direzione
Hobby : Tennis, Subacquea, Musica, Cinema, Letteratura

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  cesarev il Dom Mar 01, 2015 5:48 pm

magistercylindrus ha scritto:Cesare,
Il "Morino" che mi fa sempre compagnia durante ì lavori
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
dovresti chiederlo al "Morino" e lui che ha esguito il lavoro... cat

scherzi a parte: ovviamente riporti l'area di taglio. Poi io lavoro con il Dremmel a disco e faccio
i tagli per quanto possibile. Poi a finire con limetta.
Altrimenti, trapanino, punta da 3 e 4, serie di fori forzatura tra foro e foro con la parte
alta della punta (quella vicino al mandrino) a fresare. In pratica spingi la punta
a dx e sx tra un foro e l'altro. Poi a rifinire sempre di limetta. Metti nastro sulla
parte esterna perchè ci scappa sempre una limata o il trapano. fa poco ma serve.
Poi se hai il  voltmetro digitale come il mio, incolli con il millechiodi due pezzettini
di compensato per mettere a filo il voltmetro. Dopo 24 ore incolli il voltmetro ai
lati, sulle due alette e poi lungo i bordi.


buona.................... jocolor

_________________
................... : [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] : ..................... Cesare
avatar
cesarev

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 20.02.12
Età : 68
Lavoro/Interessi : Libero Pensatore - pensionato
Hobby : trekking, teatro (sono un guitto), HI-FI, bicicletta (d'estate) un po' di tutto

Tornare in alto Andare in basso

voltaggio di esercizio

Messaggio  magistercylindrus il Gio Mar 19, 2015 11:21 am

Maurizio,

se faccio lavorare l'Alfa Elettronica a 19,5 V, mediante regolazione del trimmer che ho sostituito all'originale secondo le indicazioni di questo tread, anziché ai nativi 28 V, rischio qualcosa ?

Ciao,


Paolo

magistercylindrus

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 09.03.12
Lavoro/Interessi : Consulenza di Direzione
Hobby : Tennis, Subacquea, Musica, Cinema, Letteratura

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  MaurArte il Gio Mar 19, 2015 1:32 pm

Stai un po troppo basso di tensione. Se devi utilizzare piccole correnti potrebbe anche andare

_________________
Le misure sono necessarie ma non sufficienti
Ciao,Maurizio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
MaurArte
Alchimista capo
Alchimista capo

Messaggi : 4363
Data d'iscrizione : 09.05.09
Lavoro/Interessi : 'nzomma
Hobby : Troppi e tutti importanti

http://www.maurarte.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  magistercylindrus il Gio Mar 19, 2015 2:14 pm

mi serve alimentarci un pc da 65W.
Si puo' fare ?



MaurArte ha scritto:Stai un po troppo basso di tensione. Se devi utilizzare piccole correnti potrebbe anche andare

magistercylindrus

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 09.03.12
Lavoro/Interessi : Consulenza di Direzione
Hobby : Tennis, Subacquea, Musica, Cinema, Letteratura

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  MaurArte il Gio Mar 19, 2015 3:02 pm

Lascia perdere

_________________
Le misure sono necessarie ma non sufficienti
Ciao,Maurizio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
MaurArte
Alchimista capo
Alchimista capo

Messaggi : 4363
Data d'iscrizione : 09.05.09
Lavoro/Interessi : 'nzomma
Hobby : Troppi e tutti importanti

http://www.maurarte.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  magistercylindrus il Sab Mar 21, 2015 8:56 am

Ho fatto delle prove per una mezz'ora tra l'alpha elettronica e il "mattoncino" switch di ordinanza della DELL e la differenza l'ha sentita persino mio figlio.
Ovviamente passa una corrente esagerata attraverso i poveri piedini del trimmer. Non è cosa da tenere accesa a lungo.

Avresti qualche alternativa da consigliarmi sempre lineare stabilizzato e non a prezzi esorbitanti?


MaurArte ha scritto:Lascia perdere

magistercylindrus

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 09.03.12
Lavoro/Interessi : Consulenza di Direzione
Hobby : Tennis, Subacquea, Musica, Cinema, Letteratura

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  MaurArte il Sab Mar 21, 2015 9:12 am

Non ci passa corrente nel trimmer, devi controllare quanto scalda il dissipatore

_________________
Le misure sono necessarie ma non sufficienti
Ciao,Maurizio [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
MaurArte
Alchimista capo
Alchimista capo

Messaggi : 4363
Data d'iscrizione : 09.05.09
Lavoro/Interessi : 'nzomma
Hobby : Troppi e tutti importanti

http://www.maurarte.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  magistercylindrus il Dom Mar 22, 2015 10:07 am

MaurArte ha scritto:Non ci passa corrente nel trimmer, devi controllare quanto scalda il dissipatore

Questa è una bella notizia!
Il dissipatore scalda, ma lo chassis esterno non è a una temperatura da scottarsi.

magistercylindrus

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 09.03.12
Lavoro/Interessi : Consulenza di Direzione
Hobby : Tennis, Subacquea, Musica, Cinema, Letteratura

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  cesarev il Lun Mar 23, 2015 6:41 am

Tonyartemide ha scritto:Grazie per avermi accolto in questo gruppo.
Non sono esperto di elettronica, quindi spero di non dire o fare castronerie.
Ho eliminato il filo nero, ma sulla stessa vite c'era anche un filo giallo di massa che fa parte del cavo di alimentazione.
Nella mia ignoranza, ho staccato solo il nero, isolandolo bene con nastro isolante e spostandolo, ho lasciato la massa sul cavo di alimentazione.
Ho fatto bene??????
Comunque l'ascolto è migliorato molto......grazie

Il nero lo togli (dovrebbe essere su un doppio Faston se invece è attaccato lo tagli e lo isoli (non lasciare fili penzolanti in giro)
sostituisci il cavo di rete con cavo schermato e unisci la calza sul filo di terra sul lato spina
hai scritto "massa" dovrebbe essere "terra"
Il filo di terra controlla che sia allacciato allo chassis


buona.............................. sunny

_________________
................... : [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] : ..................... Cesare
avatar
cesarev

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 20.02.12
Età : 68
Lavoro/Interessi : Libero Pensatore - pensionato
Hobby : trekking, teatro (sono un guitto), HI-FI, bicicletta (d'estate) un po' di tutto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  Bartman il Lun Mar 23, 2015 2:31 pm

Mi rivolgo a chi ne capisce più di me in materia, vorrei usare questo alimentatore per sostituire l'attuale da rasoio che alimenta un TDA7498.
Rimuovendo il trimmer a che tensione massima posso arrivare?
Amperaggio?
Se dovesse scaldare troppo è sufficiente sostituire il dissipatore???

Grazie mille
avatar
Bartman

Messaggi : 311
Data d'iscrizione : 01.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentatore lineare stabilizzato per classe D/T 26/30Vcc 4A

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum