Alchimie per Audiofili
Ciao a tutti!!
Se siete appassionati di audio dateci una mano a sviluppare ed a far crescere questo forum indipendente e senza sponsor.
Lo Staff di A.p.A.
Ultimi argomenti
» Come utilizzare un EePC come sorgente
Lun Ott 08, 2018 1:01 pm Da fritznet

» Alchemos diffusore semplice economico e (speriamo) bensuonante
Ven Set 28, 2018 3:09 pm Da lukyluke

» ampli per sub
Dom Set 23, 2018 9:26 am Da leofender

» Prebby Hv XC ovvero Prebby Hv Extra Compact
Dom Set 23, 2018 8:46 am Da Aldo Wu

» sostituzione condensatori preamplificatore MBL6010D
Dom Set 16, 2018 5:36 pm Da mariolino

» Prebby HV su PCB Multiplo
Gio Ago 30, 2018 3:57 am Da nikwatt

» Modifiche alimentatore variabile ora da 9 a 16V 4A MAEL per i classe T
Mar Ago 28, 2018 11:01 am Da MaurArte

» Florence and the Machine: High As Hope
Ven Lug 27, 2018 10:59 pm Da ghiglie

» Sostituzione flangia tweeter
Mer Lug 04, 2018 9:30 pm Da mauretto59

Chi è online?
In totale ci sono 15 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 130 il Mer Feb 14, 2018 8:19 am
Sondaggio

Che tipologia di diffusore vorreste?

44% 44% [ 14 ]
56% 56% [ 18 ]

Voti totali : 32

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ottobre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Calendario Calendario

ampli per sub

Dom Set 23, 2018 9:26 am Da leofender

Ciao a tutti,
è passato un po di tempo dal mio ultimo messaggio, ma ho continuato a leggere quel che veniva postato [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

non so se vi ricordate, ma in casa ho sempre avuto un sub focal dome amplificato https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/415Q6505c9L.jpg , il quale mi ha sempre dato problemi di disturbi/uhm/50hz fissi.
così l'ho depezzato, e ho notato che muovendo la scheda al suo …

Commenti: 0

sostituzione condensatori preamplificatore MBL6010D

Dom Mar 04, 2018 9:27 am Da mariolino

Di seguito questo Preamp ancora da saldare:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


la domanda è:.... vorrei sostituire tutti i condensatori denominati "Double mica 100P"
di seguito in foto...
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

con degli MKT è possibile o può creare problemi che non conosco

Grazie …

Commenti: 5

ta2024 vediamo se si può fare

Dom Mar 18, 2018 10:46 am Da daltanius29877

salve a tutti, sono possessore di una ta2024 con potenziometro incorporato, e collegata ad un pre 6n3, ora io chiedo posso eliminare il potenziometro e farla entrare direttamente al pre per controllare il volume solamente dal pre? Grazie in anticipo per le risposte.

Commenti: 20

POTENZIOMETRO

Gio Feb 08, 2018 7:36 am Da nikwatt

Buongiorno,
mi hanno regalato questo...
Vorrei costruirmi qualcosa di semplice per controllarlo...mi aiutate???
grazie[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 2

interfaccia cd a trasformatori megahertz

Sab Nov 04, 2017 10:48 am Da embty2002

salve,
ho preso usata questa interfaccia cd della megahertz
http://www.megahertzaudio.it/interfaccia_cd_a_transformatore.htm
a quanto mi ha spiegato il venditore, ha al suo interno dei trasformatori
con rapporto 1:1 avvolti a mano e migliorano l'isolamento galvanico.
siccome ho un preamplificatore a operazionali che ha come condensatori
d'ingresso dei MKP, montando a monte questa interfaccia cd, …

Commenti: 7

Yaqin MS-12B modifiche stadio linea tweaking & mods

Lun Ago 27, 2012 5:31 pm Da MaurArte

Lo stadio linea ed alimentazione originale:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Stadio linea modificato con tensioni di riferimento

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Resistenze ad impasto di carbone tutte da 1/2W escluso quella di catodo da 33K che deve essere da 1W
Condensatore di uscita da 2,2uF in polipropilene metallizzato di buona qualità


Commenti: 530

pre phono tc-750 eliminare riaa

Lun Set 04, 2017 8:46 am Da wakaJawaka

Buongiorno ragazzi;
non fate caso alla bizzarra richiesta, ma per esperimenti di conversione vinilica, dovrei togliere lo stadio riaa al pre phono tc750 (la riaa la applicherò dopo via software)

l'idea è questa  http://www.pspatialaudio.com/flatpreamp.htm

Normalmente, dovrei togliere c4 e e c5 (magari ponticellare c5), per usare il pre come solo stadio di guadagno senza equalizzazione, ma se …

Commenti: 4

2 moduli in BTL con tpa3118 per fare un integratino stereo (?)

Lun Ago 14, 2017 4:47 pm Da Andrea196

Salve,
Da quello che si legge in giro sembra che il tpa3118 sia superiore come qualità del suono rispetto al 3116,
quindi la curiosità mi spinge a chiedervi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  :
qualcuno ha già giocato con questi economicissimi moduli?


Commenti: 7

Pomice Buffer ad operazionali (by Vincenzo e Aris69)

Mer Giu 13, 2012 10:15 pm Da Dan73

Ho rielaborato (per modo di dire) il progetto di Vincenzo e Aris69 prima di montare i componenti volevo sapere se nontate qualcosa di sbagliato nello schema.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Metto anche gli schemi originali per un utente del t-forum che me li ha chiesti (di la non li trovo più [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] )

Alimentazione con massa virtuale (0-18 V)
[url=https://servimg.com/image_preview.php?i=195&u=14367165][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 1

HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Andare in basso

HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  Marcoc1712 il Lun Mar 04, 2013 5:40 pm

Ciao,

vista la prematura scomparsa dello squeezebox, di cui sono un soddisfattissimo possessore in diversi modelli e da diversi anni, comincio a guardarmi intorno alla ricerca della 'migliore' alternativa, cercando di non ricadere in una soluzione proprietaria.

Per eliminare dubbi, chiarisco che nell'impianto 'buono' uso uno SB+ di at-tune, versione pesantemente modificata, con alimentazione lineare dedicata e separata per lo stadio digitale ed analogico, modifiche importanti allo stadio digitale, fino alla presa SPDIF e completa sostituzione del DAC interno (che comunque non utilizzo, preferendo ancora il mio vecchio Audio Research DAC-1). A suo tempo, valutai questa combianzione superiore allo stesso DAC accoppiato al TEAC VRDS20 che utilizz(av)o come meccanica e da allora (2008) è li che suona.

Approfittando di una breve convalescenza, ho voluto provare alcune configurazioni hw/sw utilizzando quello che già avevo disponibile in casa, più per farmi un'idea relativa che non sperando di azzeccare la soluzione definitiva:

1. MacBookAir, Itunes / Pure Music.
2. Asus Laptop I5 Win7 Pro. Ituines / Foobar / JRiver / JPlay
3. Asus Laptop I5 Linux Voyager MPD.

Scheda audio USB AiOl2 (PRO, utilizzata per misurazioni acustiche, certamente non il massimo per il playback).
NAS/Server AMD Athlon 6400+
Rete cablata (100Mps).

Dico subito che nessuna delle combinazioni è risultata - a mio avviiso - superiore al mio setup attuale, ma questo non mi stupisce e non lo ritengo significativo, visti i 5 anni di fine tuning da una parte ed un set up improvvisato dall'altra, comunque ho raggiunto i miei obiettivi, rilevando informazioni interessanti.

Per la cronaca, la combinazione che più mi è piaciuta è Mac+Itunes+PureMusic, impressionante per precisione e stabilità della scena, seconda Win7 + Jplay (Extreme + Hibernbate), scena solo leggermete più chiusa ma forse più coerente. MPD è 'strano', suona più in basso, nel senso che la scena è meno sviluppata in altezza, senza essere gonfio o impastato nei bassi o povero negli alti.

Il primo riscontro è che il Mac suona timbricamente più naturale del Pc Asus, le diverse combinazioni di software apportano modifiche, ma sia con Win che con Linux è più 'freddo ed 'asciutto', più enfasi sulle medie frequenze e meno 'vita'. Il suono timbricamente più simile al mac l'ho ottenuto con Itunes, ma non è certo il meglio, JPLAY ed MPD hanno vantaggi in dinamica e resa dei dettagli, Foobar sembra più 'piatto', Jriver un pelo 'loud'.

Quanto sopra lascia il tempo che trova, sicuramente hw diverso darà risultati diversi e probabilmente riuscirà a superare il mac, un mac mini modificato forse sarà anche meglio, ma tant'è.

Più interessanti ed a mio avviso significative, sono state le prove successive, purtroppo solo in ambiente Windows, dato che l'Air ha solo una porta USB, WiFi non è sostenibile ed MPD non è un client UPNP/DLNA:

1. Files su HDD interno (condizione originaria di prova).
2. Files su NAS/Server con condivisione windows.
3. Files su HDD drive collegato a seconda porta USB.
4. Streaming UPNP dal server (solo Foobar e JRiver).

Personalmente non ho riscontrato differenze significative tra HDD esterno/Interno (rumore a parte), mentre le ho realizzate bene negli altri casi, in modo sostanzialmente congruente tra i diversi player software:

Prelevando i files da NAS il suono si è sempre irrigidito ed inasprito, aumentando il senso di 'elettrico' nella riproduzione, anche con JPLAY e JRiver settati in memory play. Personalmente sono da sempre molto sensibile a questo tipo di alterazione, che ricorda molto da vicino l'effetto dei primi amplificatori giapponesi degli anni 80 (giusto per rendere l'idea) quindi probabilmente sarà meno sensibile per altri, ma c'è.

Incuriosito, ho voluto provare l'opzione di streaming, per verificare se fosse in qualche modo correlato all'attività di rete, il risultato è ...forse, nel senso che in streaming è meno evidente questo specifico aspetto, nel contempo però intervengono altri fattori, il più evidente dei quali a mio avviso è una limitazione della dinamica e riduzione della scena, non necessariamente negativi ma presenti.

Ribadisco che le condizioni del test erano sub ottimali, quindi certamente condizionate dalle specificità del mio impianto e configurazione, resta il fatto che mi piacerebbe verificare con altri se ed in che misura hanno verificato questo stesso genere di sintomi e, magari, capire se si tratta di specifici problemi della mia rete/server, così da poterli indirizzare e risolvere, con un probabile miglioramento anche nella mia configurazione attuale.

La prossima prova la farò con un Hw diverso per escludere specifici problemi del mio laptop con la rete.

Qualcuno ha dritte o commenti?

grazie.

Marco.

Marcoc1712

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 01.02.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  piero7 il Mar Mar 05, 2013 11:49 am

io uso un nas esterno collegato via porta ethernet al PC con win 8. Se togli la rumorosità dei 2 HD interni (quelli avevo e quelli ho usato, ma son rumorosi di loro) non ci sono differenze udibili a mio giudizio tra avere i files sull'hd in locale o su un disco esterno. Però ho il raid mirror e se si scassa uno dei dischi non perdo i files, e visto che sono un sacco di giga di flac, in attesa di trovare il modo di metterlo in un'altra stanza per via del rumore, me lo tengo così
avatar
piero7

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

VoyageMPD

Messaggio  Marcoc1712 il Mer Mar 06, 2013 6:18 pm

Un aggiornamento, ho provato VoyageMPD su un'altra macchina (un vecchio Pentium IV 516mb RAM con USB2 via PCMCIA) e devo dire che non acccuso nessuna differenza tra file in locale o su NAS in questo caso, quindi molto probabilmente è un problema del Laptop I5...

La cosa interessante è che VoyageMPD si comporta egreggiamente su questo hw ormai da discarica! 20% di CPU e suona molto bene, voglio confrontarlo meglio con l'Airbook + Itunes + Pure Music ma...

L'unica 'pecca' è MPD, non gestisce bene i cue files, quindi alcuni album proprio non li importa, non ho tag e cover art sul palmare, in alcuni casi sbaglia ad interpretare la sequenza e posizione di inzio delle tracce, quindi mi tocca mandare in esecuzione l'intero file wav dell'album. Per contropartita, la ricerca veloce (avanti ed indietro) funziona benissimo e senza nemmeno un'esitazione.

Vorrei provare anche una soluzione diversa da MPD in ambiente linux, ancora più 'snella', qualcuno conosce un player 'minimalista' oltre a squeezeslave? L'idea è che riceva da un server l'URI/URL del file o dello stream, lo esegua e mandi l'outpud direttamente ad ALSA. Non so se esiste.

Ciao.

Marco


Marcoc1712

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 01.02.13

Torna in alto Andare in basso

SqueezeLite

Messaggio  Marcoc1712 il Ven Mar 08, 2013 7:06 pm

Trovato...

SqueezeLite, installato su Voyage senza problemi, replica al 100% uno SB fisico, suono analogo a MPD - non lo distinguo - con tutti i vantaggi di LMS, in più funziona con un qualsiais server UPNP/DLNA, compreso Foobar.

Devo ancora fare il confronto con mac > iTunes > PureMusic.


Marcoc1712

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 01.02.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  crixx il Dom Nov 10, 2013 12:45 pm

Marco, se non ho capito male con squeezlite riesci a mandare in streaming viia lan sul pc dove è installato quanto suona un secondo pc con foobar, giusto?
Mi daresti qualche delucidazione,
grazie

crixx

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 11.01.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  ghiglie il Lun Nov 11, 2013 11:07 am

Ciao Crixxx,
proprio ieri volevo installare SqueezeLite sul mio TC, ma mi sono informato sulle funzionalità.
In pratica, lavora come MPD ma con le potenzialità della SB, cioè lo streaming sulla rete attraverso protocolli DLNA.
C'è anche un altro progetto, jivelite, che sembra un'interessante interfaccia per SqueezeLite... Ma mi sono fermato qui.
avatar
ghiglie

Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 38

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  crixx il Lun Nov 11, 2013 11:47 am

Grazie, sto studiando una soluzione con un sistema leggero per il mio thin client colegato al dac che mi permetta di suonare via lan la libreria che ho sul pc desktop con windows. Se si riuscisse a mandare via streaming si riuscirebbe a fare upsampling sul pc più potente per poi trasmettere il segnale audio al thin client che ha il vantaggio di avere un alimentazione lineare ed essere vicino al dac e quindi con un cavo usb più corto.
Il problema è che conosco poco linux, ma se dovessi trovare una soluzione vi terrò aggiornati.

crixx

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 11.01.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  ghiglie il Lun Nov 11, 2013 12:22 pm

crixx ha scritto:Grazie, sto studiando una soluzione con un sistema leggero per il mio  thin client colegato al dac che mi permetta di suonare via lan  la libreria che ho sul pc desktop con windows. Se si riuscisse a mandare via streaming si riuscirebbe a fare upsampling sul pc più potente per poi trasmettere il segnale audio al thin client che ha il vantaggio di avere un alimentazione lineare ed essere vicino al dac e quindi con un cavo usb più corto.
Il problema è che conosco poco linux, ma se dovessi trovare una soluzione vi terrò aggiornati.
Ah, capisco! Ho un "impianto" simile, ma il thin client legge una share da un altro computerino linux. Da questo cmq espongo in DLNA la stessa cartella, esattamente come fa Windows... Però è diverso da quello che vuoi fare tu: nel mio caso, il thin client elabora direttamente i FLAC e li suona, nel tuo dovresti farli elaborare al computerone per poi farli suonare al TC. mmm... Ci studio, magari è una cosa interessante anche per me.
Ma... il TC non ce la fa? Ho provato dal mio, è la versione con Via Eden da 1Ghz, ci sta dentro alla grande.
avatar
ghiglie

Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 38

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  crixx il Lun Nov 11, 2013 1:14 pm

Sinceramente non ho provato, il mio è con via C7 a 1000mhz. Quale distribuzione linux utilizzi per condividere DLNA? Così appena ho un attimo ci provo.
Grazie

crixx

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 11.01.13

Torna in alto Andare in basso

Squeezelite e foobar

Messaggio  Marcoc1712 il Mar Nov 12, 2013 8:33 pm

@crixx: Scusa, mi era sfuggito il tuo primo messaggio con la richiesta di informazioni.

In pratica il 'client' (o renderer) è un pc molto leggero, nel mio caso un pentium4, ma ho già provato una alixboard e seguo con attenzione gli sviluppi del progetto di "community squeezebox", dove utilizzano un'altro mini pc, d cui adesso mi sfugge il nome, ma che pare abbia buone potenzilaità. Progetti analoghi, con risultati spesso buoni, ma problemi vari di sincronizzazione, gapless, ecc., sono stati condotti con Raspberry PI, CubeBox, GoogleTv,....

Scelto l'hw, si  tratta di installare la l'opportuna distro di linux (sul pentiium ho usato Voyage) e squeezeLite, così da emulare uno squeezebox 'fisico' a tutti gli effetti.

La cosa più pratica è certamente installarsi LMS (Logiteck media server) sul PC windows o NAS che si intende utilizzare come server e gestire il (o i) renderer da li, ma è possibile utilizzare foobar installando il plugin SERVER DNLA, che abilita le funzionalità di 'play to' sui client, in questo caso il pentium con SqueeezeLite.

TI consiglio vivamente di utilizzare LMS, ha tantissime funzionalità standard più un'enorme biblioteca di plugin gestita dagli sviluppatori della community, che è molto forte, oltre a consentire da subito l'utilizzo di 'aggeggi' IOS o Android come controller del (dei) renderer collegati.

Spero di essere stato chiaro, altrimenti chiedi pure.

Ciao.

Marcoc1712

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 01.02.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  Marcoc1712 il Mar Nov 12, 2013 9:15 pm

@crixx e ghiglie:

Sono due filosiofie diverse per risolvere lo stesso problema:

a) Streaming da un server verso uno o più renderer eventualmenti controllati da ...controllers, dove la 'potenza' è tutta sul server, idealmente il renderer è una scheda di rete, un dac ed in mezzo una CPU con un minimo di RAM per ricostruire lo stream PCM dai pacchetti ricevuti via ethernet (detta MOLTO approssimativamente...). Già la decodifica di formato (es. da Flac a PCM) è una violazione di questo principio, seppur utile per limitare l'utilizzo di banda.

b) All in One, che 'legge' i file, locali, su server o su NAS, esegue la decodifica (eventuale), applica i DSP (eventuali), l'eventuale controller attiva remotamente le funzionalità.

In pratica è possibile vedere l'all in one di B, come una stessa macchina su cui 'gira' sa il server che il renderer (ed in effetti in molti casi è proprio così).

Personalmente preferisco l'approccio a, proprio perchè permette di avere vicino allo stereo il minimo indispensabile, quindi senza ventole e parti rotanti, ottimizzando tutto in funzione della massima qualità sonora ottenibile, a partire dall'alimentazione e dall'ottimizzazione dei percorsi dei segnali, a prezzi decisamnte inferiori a soluzioni di pari qualità basate su architetture PC.
Ovvio che se uno vuole gestire 20 zone indipendenti, ognuna con il proprio algoritmo di DRC... beh le cose cambiano.

Questo è il mio set up:

a. NAS con 3TB di musica (3500 Album) tutta in formato WAV + CUE per singolo album. Back up (della musica e degli altri PC in rete) su dischi removibili dal NAS.

b. Server di rete: PC Windows XP Dual core 4GB Ram HeadLess con Logitech media server installato (potrebbe stare sul NAS, ma per diversi motivi mi serve il server, così lo uso anche per LMS).

c. Stazione di Ripping/tagging nello studio sul normale PC di lavoro (in realtà tutti i PC di casa possono svolgere questo compito, dato che la musica è sul NAS).

d. Squeezebox SB+ sull'impianto stereo principale.
e. Squeezebox duet sull'impianto stereo secondario (cameretta).
f. pentium4 + squeezeLite nello studio
g. Alixboard + squeezeLite in soggiorno, collegato ad HT.

Tutte le postazioni citate sono su rete ethernet, alcune mediante estensione PowerLine. Wifi per Laptops sia mac che Wndows), Logitech controller, iPad, iPod (iPeng) ed Android phones (in fase di attivazione) utilizzati come controllers mediante Apps e/o web browsers.

Spero aiuti.

Ciao

Marco








Marcoc1712

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 01.02.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  crixx il Mar Nov 12, 2013 11:14 pm

Grazie mille Marcoc e Ghiglie per le utilissime informazioni, ora ho il pc "server" collegato al dac con un cavo (coassiale dalla emu 1212m o usb) di 5 mt. Volevo utilizzare il client per avvicinare il pc al dac.
PS Avevo lo squeezeboc prima versione, ma il fatto di poter utilizzare foobar per il convolver e upsampling non mi dispiacerebbe. C'è tanto da provare e il tempo è sempre poco... Comunque a presto, avrò certamente bisogno di suggerimenti.

crixx

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 11.01.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  Marcoc1712 il Mer Nov 13, 2013 11:39 pm

Non ho capito cosa intendi per 'avvicinare il pc al dac', se con PC intendi quello che usi attualmente, in realtà elimineresti la necessità di averlo nella stessa stanza, quindi lo allontaneresti e non sarebbe più fisicamente collegato al DAC, ma al renderer (o client) via rete cablata o wifi.

Ciao.

Marcoc1712

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 01.02.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  crixx il Gio Nov 14, 2013 12:22 am

Sì Marco intendo il render, mi sono espresso male...
ciao

crixx

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 11.01.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  crixx il Sab Nov 16, 2013 9:51 pm

Ok, mi ho studiato un po', dato che sono a digiuno di linux avevo pensato ti installare o puppy mpd o tiny core che hanno un'interfaccai grafica.
C'è un motivo per preferire l'uno all'altro?
Secondo, come si installa squeezelite? è complicato?

crixx

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 11.01.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  ghiglie il Lun Nov 18, 2013 9:29 pm

LMS installato senza problemi, ma non trovo modo di far andare squeezelite Sad


crixxx, è una cavolata. Si lancia il file che si scarica, basta dargli i permessi (chmod 777 nomefile , e non ti sbagli!).

funziona benone! consiglio: kernel realtime su voyagempd. Prevedo lo spostamento delle cuffie dalla scrivania al comodino... Cool 
avatar
ghiglie

Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 38

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  crixx il Ven Gen 24, 2014 10:12 am

Ieri ho provato squezelite su mpd voyage e con LMS sono riuscito a farlo suonare.  cheers 

Mi chiedevo se fosse possibile attivarlo automaticamente all'avvio del Thin Client e
come devo configurare il plugin DLNA di Foobar per poterlo farlo funzionare dal server e fargli calcolare i processi di convolver e upsampling dal server stesso.
Ciao
crixx

crixx

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 11.01.13

Torna in alto Andare in basso

Re: HDD locali o NAS, effetti sul suono?

Messaggio  Switters il Ven Gen 24, 2014 11:06 am

crixx ha scritto: Mi chiedevo se fosse possibile attivarlo automaticamente all'avvio del Thin Client

Ogni distribuzione Linux ha il suo sistema per far partire i demoni (servizi) al boot, solitamente gli script che gestiscono questo sono in /etc/rc.d o /etc/init.d.
Conviene cercare in rete come fare avviare i processi al boot per la distribuzione che usi (o quella "originaria" se è una derivazione di Debian/Ubuntu/ecc...).

_________________
Andrea

Switters

Messaggi : 757
Data d'iscrizione : 17.10.12

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum