Alchimie per Audiofili
Ciao a tutti!!
Se siete appassionati di audio dateci una mano a sviluppare ed a far crescere questo forum indipendente e senza sponsor.
Lo Staff di A.p.A.
Ultimi argomenti
» Saldatore per uso saltuario
Oggi alle 7:39 pm Da leofender

» PrebbyHead HV su PCB Multiplo
Lun Ott 16, 2017 8:55 am Da AlexRoss

» Prebby HV su PCB Multiplo
Lun Ott 09, 2017 5:28 am Da nikwatt

» Alla fine è stato il suo cuore...
Gio Ott 05, 2017 12:13 pm Da Ivan

» 60 LP di Progressive Italiano con la De Agostini in edicola e abbonamento
Mer Set 27, 2017 9:58 am Da Ivan

» Progressivamente free Festival 2017 (al Jailbreak Live Club di Roma 27/9 - 01/10)
Mer Set 27, 2017 9:54 am Da Ivan

» Esce in edicola: PROG ITALIA Magazine.
Mer Set 27, 2017 9:47 am Da Ivan

» Dac con entrata cossiale e codifica dsd suggerimenti
Lun Set 25, 2017 10:28 pm Da barfab1

» Nothing But Thieves !
Lun Set 25, 2017 1:55 pm Da emmeci

Chi è in linea
In totale ci sono 28 utenti in linea: 2 Registrati, 0 Nascosti e 26 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Andrea196, leofender

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 112 il Dom Ott 09, 2016 8:42 am
Sondaggio

Che tipologia di diffusore vorreste?

44% 44% [ 14 ]
56% 56% [ 18 ]

Totale dei voti : 32

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

registrazione  LENCO  technics  pitch  maurarte  preamp  classe  

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Yaqin MS-12B modifiche stadio linea tweaking & mods

Lun Ago 27, 2012 5:31 pm Da MaurArte

Lo stadio linea ed alimentazione originale:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Stadio linea modificato con tensioni di riferimento

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Resistenze ad impasto di carbone tutte da 1/2W escluso quella di catodo da 33K che deve essere da 1W
Condensatore di uscita da 2,2uF in polipropilene metallizzato di buona qualità


Commenti: 526

pre phono tc-750 eliminare riaa

Lun Set 04, 2017 8:46 am Da wakaJawaka

Buongiorno ragazzi;
non fate caso alla bizzarra richiesta, ma per esperimenti di conversione vinilica, dovrei togliere lo stadio riaa al pre phono tc750 (la riaa la applicherò dopo via software)

l'idea è questa  http://www.pspatialaudio.com/flatpreamp.htm

Normalmente, dovrei togliere c4 e e c5 (magari ponticellare c5), per usare il pre come solo stadio di guadagno senza equalizzazione, ma se …

Commenti: 4

2 moduli in BTL con tpa3118 per fare un integratino stereo (?)

Lun Ago 14, 2017 4:47 pm Da Andrea196

Salve,
Da quello che si legge in giro sembra che il tpa3118 sia superiore come qualità del suono rispetto al 3116,
quindi la curiosità mi spinge a chiedervi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  :
qualcuno ha già giocato con questi economicissimi moduli?


Commenti: 7

Pomice Buffer ad operazionali (by Vincenzo e Aris69)

Mer Giu 13, 2012 10:15 pm Da Dan73

Ho rielaborato (per modo di dire) il progetto di Vincenzo e Aris69 prima di montare i componenti volevo sapere se nontate qualcosa di sbagliato nello schema.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Metto anche gli schemi originali per un utente del t-forum che me li ha chiesti (di la non li trovo più [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] )

Alimentazione con massa virtuale (0-18 V)
[url=http://www.servimg.com/image_preview.php?i=195&u=14367165][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 1

Kit 6SN7-SRPP su ebay

Gio Mar 09, 2017 8:29 am Da superluca71

Maurizio che ne pensi di questo?

Link

Commenti: 3

il mio OTL con 6c33c

Sab Dic 28, 2013 8:43 pm Da ideafolle

dopo 3 protipi, ed indecisioni varie di natura estetica, ed di alimentazioni a supporto o deciso di farlo cosi. si svilupera in verticale con le valvole montate in orizontale . lo schema e' quello di bebo marotta MK2 con laimentazioni modificate secondo la capocia mia ........speriamo bene bo!!!!!!!   [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  un sentito ringraziamento a  SONTERO   [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  (giovanni ) per la sua …

Commenti: 280

Prossimo finale: MyRef, MPC-MK2 o Abletec ALC0240-2300

Lun Apr 14, 2014 7:25 pm Da Jumping

Vorrei cimentarmi con una di queste realizzazioni, probabilmente dopo l'estare, in particolare
il Myref o l'MPC mi intrigano, qualcuno del forum li ha costruiti entrambi o uno dei due?

Commenti: 266

in quel di camaiore lido (luca)

Mar Nov 29, 2016 4:16 pm Da ideafolle

piccola rece in quel di (lido di camaiore)
un amico mi a chiesto........
Filippo Calcagno A zii, e tu l'ampli a reazione nucleare, quello con 8 missili, come l'hai portato?

Commenti: 1

AMPLI X CUFFIE X TIMIDO

Dom Dic 27, 2015 6:46 pm Da ideafolle

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  si comincia, questo e' l'ampli x cuffie che sto facendo a timido ( carmine) sto usando un case che gia avevo , e che verra restaurato pure con un nuovo pannelli anteriore .come schema sto usando..........boo! me lo sto a inventa mano mano che vado avanti ,prendendo spunti e idee da vari schemi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  se tutto va be' dovrebbe pure sona [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  be' almeno cie provo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 101


nuove cuffie

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Gio Mar 16, 2017 5:14 pm

emmeci ha scritto:

lol! Quindi... si, in più di una occasione e parlo di quelle "col filo" sulle wireless non saprei, ma mi potrei aspettare comunque una risposta diversa. Tutto questo non esclude che: il sottoscritto potrebbe non capire un trullo di cuffie over ear a bassa impedenza ed alta sensibilità  Laughing  o che i tuoi gusti potrebbero essere diversi dai miei. E' per questo che fin dall'inizio del thread ti consiglio vivamente un ascolto... ricordati che esiste, sancito dalla legge europea il famoso "diritto di recesso"! Ricorda anche che i driver elettrodinamici (casse/cuffie) non sono fili elettrici, che, a meno di non riscrivere la fisica, non hanno nessun bisogno di rodaggio... le cuffie prima di una cinquantina di ore non vanno giudicate.
Buona musica!


Mauro,

ho letto la tua ultima frase e mi/ti chiedo: esse "non vanno giudicate" perché è la "loro fisica" elettromeccanica che in una fase iniziale di esercizio modifica i dati di emissione, via via raggiungendo un "optimum" che definiamo essere il miglior rendimento compatibile al sistema?
oppure ad agire è la "fisica" di quel meraviglioso "sistema" che abbiamo ai lati della testa, che la natura ci ha regalato, che a poco a poco modella, dirozza, scolpisce via le scabrezze, appiana le cuspidi e ci fa godere di suoni persino fastidiosi, piatti, senza nerbo e corpo a un primo ascolto.

Quello stesso sistema "fisico" che, ahimè, dopo un po', ci porterà - in cinica sinergia col cervello - a desiderare sempre "di meglio" e quindi nel vortice in cui ruotano incontrollati gran parte degli audiofili, meno scafati e attenti, diciamo!
un caro saluto

* voglio dirti la mia: penso che risultino inapprezzabili, quasi, le variazioni meccaniche indotte dall'uso e che crediamo siano responsabili "dell'assestamento" iniziale degli organi fisici in movimento; esse sì ci sono, certamente, ma credo costituiscano la parte minoritaria del problema che molti amano definire "rodaggio", viceversa, esso da attribuire alla seconda ipotesi che avanzavo poco sopra... :-)

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  emmeci il Ven Mar 17, 2017 3:30 pm

Amedeo,
Penso che la risposta sia insita nella domanda ma... è sbajata! Come diceva il grande Quelo! (-:
Scherzi a parte penso si possa parlare di una concomitanza di entrambe i fattori, quello psico-acustico, adattativo e quello che potrei definire elettromeccanico. Quando dico che "le cuffie prima di una cinquantina di ore non vanno giudicate" non sottointendo che necessariamente l'esercizio prolungato determinerà un miglioramento delle prestazioni, potrebbe essere il contrario... a me è capitato. Sono soprattutto le elettrostatiche ed ortodinamiche a subire modificazioni nel tempo, generalmente le basse frequenze tendono ad aumentare. Tutto questo senza voler dettare regole precise e dato che le cuffie si mettono in testa, viene logico pensare alla vecchia filosofia dei padri latini: "Tot capita, tot sententiae", speriamo di averla detta bene sennò Enrico mi cazzia!
Ciao Mauro
avatar
emmeci
Propositore Musicale

Messaggi : 1319
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Ven Mar 17, 2017 4:44 pm

Be' sì! inteso così, e non nel senso del termine: "rodaggio", classicamente in uso agli esoterici esponenti del "mondo di sopra" - per restare nell'ambito capitolino - delle comunità audiofile, va bene.
Solo che per essi il "rodaggio" è quel "limbo" attraverso il quale tutte le tessere del mosaico vanno al loro posto per 'l'angelica visione" finale.
Nel caso che citi come il 'tuo' caso direi che trattasi, semplicemente, di oggetto difettoso.

Per la parte "intellettuale": esiste una qual'oggettività nelle cose del mondo, che va oltre il semplice gusto personale; la bellezza in sé per esempio o l'armonia dei suoni. In questo caso quel detto si trasforma in "vox popoli, vox dei": e il "popolo" ti dirà sempre che Charlize Theron è bella! "Gaio" o meno che sia!

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  fritznet il Mar Mar 28, 2017 12:03 am

ma te pensa!

bello rileggerti amedeo Very Happy


comunque non vorrei passare per pedante, ma l'influenza che ha l'assestamento delle sospensioni e centratori negli altoparlanti è data per consistente e misurabile, tant'è che ad esempio il D'Appolito consiglia di misurare gli ap sempre dopo il rodaggio, quanto poi lo stesso rodaggio possa valere e quanto incida anche sulle cuffie non lo so, ma sempre di apparati elettromeccanici si tratta, quindi è probabile che tralasciando la psicoacustica, l'assestamento delle cuffie abbia un effetto misurabile (risposta ai transienti? la stessa FR? )

niente esoterismi a mio parere quindi, ma cedevolezze che variano Laughing

avatar
fritznet

Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 20.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Mar Mar 28, 2017 1:04 pm

fritznet ha scritto:ma te pensa!

bello rileggerti amedeo Very Happy


comunque non vorrei passare per pedante, ma l'influenza che ha l'assestamento delle sospensioni e centratori negli altoparlanti è data per consistente e misurabile, tant'è che ad esempio il D'Appolito consiglia di misurare gli ap sempre dopo il rodaggio, quanto poi lo stesso rodaggio possa valere e quanto incida anche sulle cuffie non lo so, ma sempre di apparati elettromeccanici si tratta, quindi è probabile che tralasciando la psicoacustica, l'assestamento delle cuffie abbia un effetto misurabile (risposta ai transienti? la stessa FR? )

niente esoterismi a mio parere quindi, ma cedevolezze che variano  Laughing


Ciao, soprassediamo sul concetto di “rodaggio”, in senso lato;
in senso lato ovviamente per includere la parte elettrica e non solo quella meccanica della fisica del sistema che in particolare ci interessa; diamo per accertata la sua definizione, del resto basta cercare in rete.

Oggi è anacronistico discuterne alla stessa stregua di qualche decennio fa.

Come dicevo a mauro, non che non esista, per carità! ma a mio parere è la componente trascurabile dell'effetto finale che tanto ci meraviglia e ci fa discutere.
Delinearne le modalità di attuazione, attenderne il susseguirsi degli eventi aspettando il risultato agognato, equivale a descrivere nel ventunesimo secolo le operazioni preliminari di preriscaldamento delle candelette in un motore a ciclo diesel, o peggio!

Con tutto il rispetto nei riguardi di quel signore che citi; per inciso: dalla comune frequentazione, allora quotidiana del tforum, federico saprai che non amo molto esser uno “N’Toni di padron N’Toni” e poco subisco il fascino degli interlocutori, pur apprezzandone le qualità, quando ci sono. Ascolto volentieri tutti ma poi traggo le conclusioni autonomamente, non mi attrae particolarmente citare, questo fantasmagorico guretto dell’n.mo forum, o quell’enciclopedico genio - il più delle volte del condominio - esperto, onnisciente e fascinatore come pochi.
Dicevo, anche nel caso da te citato, mi sembra eccessivo parlare di miglioramento progressivo da una prima fase iniziale.

Se qualche anno fa il famigerato "rodaggio", tanto temuto da schiere di entusiasti neo acquirenti di 127 e 128, per restar nel campo più consono al termine e più vicino a noi consumatori, aveva una ragion d'essere, oggi è anacronistico discuterne.
In tutti i campi.

La tecnologia dei materiali, la loro lavorazione, è a un livello qualitativo sconosciuto fino a qualche decennio fa.  
Le macchine digitali per la realizzazione allo stato dell'arte degli elementi costituenti un qualsiasi prodotto industriale, ma anche artigianale, sono alla portata di chiunque o quasi, sia in termini economici sia logistici, in ogni caso è “patrimonio” otmai consolidato dei marchi più noti, quelli cioè che hanno stabile piattaforma nel mercato specifico.
La produzione degli organi che compongono un sistema fisico qualsiasi ha raggiunto, ma già da qualche anno invero, livelli di quasi perfezione. La qualità degli accoppiamenti meccanici, il grado di purezza e di realizzazione chimico/fisica dei materiali, le tolleranze di lavorazione, la finitura allo stato dell'arte, sono quelli assunti come dati in sede progettuale, e già consolidate nelle fasi iniziali della vita di un qualsiasi sistema meccanico, elettromeccanico, elettronico.

Non è  necessario che a "inizio vita" il tutto si faccia operare perché esso raggiunga, via via per poi stabilizzarsi, uno stato di sinergia fra i componenti che lo metta nelle condizioni di esprimere il suo massimo rendimento meccanico e/o elettrico che sia.
In questo senso, quindi, se significative  variazioni di parametri ci sono man mano che il sistema procede subito dopo la sua realizzazione e messa in opera, esse non potranno che essere inarrestabili ed esiziali per l'affidabilità del sistema stesso. Non saranno quindi affinamenti dei profili, "autosgrezzature" atte a raggiungere le tolleranze progettuali, vitali, essenziali per il buon funzionamento e l'affidabilità, ma vera è propria usura, deformazione plastica progressiva che nulla di buono fa prevedere per l'immediato futuro.

un abbraccio

* e uno a mauro, che vedo in linea... a presto :-)

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  fritznet il Mar Mar 28, 2017 2:29 pm

ricambio volentieri l'abbraccio amedeo

sul resto, per amor di precisione, Joseph D'Appolito è uno stimato ingegnere elettroacustico progettista e inventore della (meno nota al momento) configurazione D'Appolito, più noto a noi che non siamo membri AES come l'autore di " Misurare gli altoparlanti" su teoria e pratica dei parametri Small e Thiele nella progettazione di diffusori.

per quanto riguarda il discorso sulla qualità dei componenti in serie, ho una mia teoria (da ignorante) in proposito: è vero che il CAD ha facilitato enormemente il compito ai progettisti meccanici, elettrici ed elettromeccanici, ma a parer mio paradossalmente, proprio perchè sia a livello progettuale che per quello che riguarda la composizione e lavorazione/produzione dei materiali (trattamenti, lavorazioni, gradi di purezza delle leghe per i metalli, omogeneità e standard qualitativi delle parti in plastica o altri materiali non metallici), grazie alla informatica si possono ottenere grandi omogeneità qualitative, anzichè puntare all'eccellenza, si punta al risparmio massimo, alle specifiche minime, purchè mantenute nei limiti temporali della garanzia legale, per ovvi motivi di obsolescenza





è un pò come il paradosso della loudness war, mai come ora, grazie al digitale, gli strumenti per ottenere altissima qualità di registrazione sono stati accessibili a costi così bassi (microfoni a parte, che giustamente essendo squisitamente analogici, non hanno beneficiato del digitale) , e poi, con una possibilità teorica di range dinamici spaventosi, rapporto s/n già oltre l'udibile da decenni, si fanno uscire dischi compressi e un gradino sotto la saturazione, che suonano da schifo, perchè poi verranno ascoltati con le cuffiette del telefono...
avatar
fritznet

Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 20.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Mar Mar 28, 2017 4:47 pm

Il progresso quindi inaridirebbe l’intuito e l’intelligenza dell’uomo, prosciugherebbe la vena della sua inventiva, lo spingerebbe a una sciatta “omologazione in basso”.
Se così fosse noi due oggi dialogheremmo dalle nostre sedi ancora con l’ausilio di corrieri a cavallo.
Escludendo gli imbecilli, tu parli di ladri!
Nella migliore delle ipotesi di mariuoli di Craxiana memoria, di manigoldi insomma!
Un’altra storia, federico.


Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  fritznet il Mar Mar 28, 2017 5:18 pm

Very Happy

Non sono un neoluddista Amedeo, tutt'altro, apprezzo e sfrutto le comodità, numeriche o analogiche che siano, non ho, per fare un esempio, l'innamoramento verso il lavoro manuale tipico di chi non lo ha svolto, so bene che usare attrezzi manuali per lavorare il legno ( come faccio per diletto) è un vezzo e un lusso che si può concedere solo chi col legno non ci lavora davvero, ma, tralasciando i ladri, davvero non hai anche tu l'impressione, globale, generica fin che vuoi, ma diffusa in tanti ambiti, che , come dire, i troppi ausili tendano un po' ad impigrirci tutti quanti?

Parlo qui specificatamente di design e progettazione, a mano a mano che crescono nuove generazioni di progettisti, "con la pappa pronta" informatica o nozionistica che sia, non hai l'impressione che in tanti ambiti (l'hifi, e anche oggetti di uso comune) di design e progettazione ci sia sempre meno spazio per innovazione e anche coraggio e incoscienza, audacia e pura follia?

Scusa la confusione, ma sono pensieri e concetti che mi girano tra i due neuroni da tanto tempo, e che sto organizzando giusto in questo preciso istante
avatar
fritznet

Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 20.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Mer Mar 29, 2017 12:13 pm

fritznet ha scritto:Very Happy

Non sono un neoluddista Amedeo, tutt'altro, apprezzo e sfrutto le comodità, numeriche o analogiche che siano, non ho, per fare un esempio, l'innamoramento verso il lavoro manuale tipico di chi non lo ha svolto, so bene che usare attrezzi manuali per lavorare il legno ( come faccio per diletto) è un vezzo e un  lusso che si può concedere solo chi col legno non ci lavora davvero, ma, tralasciando i ladri, davvero non hai anche tu l'impressione, globale, generica fin che vuoi, ma diffusa in tanti ambiti, che , come dire, i troppi ausili tendano un po' ad impigrirci tutti quanti?

Parlo qui specificatamente di design e progettazione, a mano a mano che crescono nuove generazioni di progettisti, "con la pappa pronta" informatica o nozionistica che sia, non hai l'impressione che in tanti ambiti (l'hifi, e anche oggetti di uso comune) di design e progettazione ci sia sempre meno spazio per innovazione e anche coraggio e incoscienza, audacia e pura follia?

Scusa la confusione, ma sono pensieri e concetti che mi girano tra i due neuroni da tanto tempo, e che sto organizzando giusto in questo preciso istante

In te prevale l’aspetto nostalgico, è tipico dell’età.Tutti noi che viviamo gli anni dai 50 in giù, chi più chi meno prima o poi, ne resterà avviluppato.
Cambieranno solo i parametri. Fra qualche decennio i nostri nipoti ricorderanno con nostalgia quando accendevano un computer e ne configuravano un s.o…. o chissà cos’altro; si dirà: come s’era fattivi, intuitivi, allora! oggi invece… si è quasi svogliati, privi di immaginazione!

I parametri di valutazione del grado di sviluppo e di coinvolgimento umano nello stesso, oppure del tasso di genialità dell'uomo, variano nel corso del tempo. Oggi Michelangelo probabilmente non si impegnerebbe a “togliere dal grezzo marmo quello in eccesso” per ricavarne una figura, farebbe il fotografo, un grandissimo fotografo, o sarebbe un grande regista, o altro inerente alla più sofisticata tecnologia corrente, chissà. Eccellerebbe? Sì, certamente sì! Forse più, molto di più, o semplicemente come, dei grandi artisti o formidabili scienziati di oggi.

Ciò che è oggettivo è certamente il fatto che l’evoluzione progressiva della qualità della vita riguardante le vicende dell’uomo di oggi resta imparagonabile, se confrontata a quella che solo pochi anni fa i nostri nonni vedevano rispetto ai lustri precedenti.

Non pensare, poi, che solo perché la “macchina” è di sollievo per l'uomo nelle operazioni più noiose e ripetitive egli ne risulti assente nella qualità del prodotto finito; torniamo a prima: l’uomo svogliato e privo di coscienza è fisiologico quasi, come una quantità di ladri in una società qualsiasi, ma, a fronte di una sparuta minoranza, esiste una moltitudine immensa di uomini che vivono nei canoni della serietà e con onestà più assoluta.

E poi il CAD di cui scrivevi. Non potrai mai seguire “attivamente” le elaborazioni che un pc ti sforna se non hai studiato a fondo la teoria che sta alla base del sw che vi gira dentro e approntato da terzi, se non l’hai approfondita, non ne padroneggi tutte le più piccole sfumature. La macchina non deve andare a briglie sciolte, non deve travolgerti, se ti impigrisce viene meno la tua professionalità, l’onestà; equivale a timbrare il cartellino e andare al bar, cioè un ladro!

Stai sereno fede - e la cosa non ti preoccupi :-))) - le nuove generazioni in genere, quelle di oggi in particolare, sono meravigliosamente superiori alle precedenti, che lo erano delle precedenti ancora, fino alla nostra… e oltre!
ciao
… ora vedo se il pranzo di oggi è migliore di quello di ieri…

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  fritznet il Mer Mar 29, 2017 9:16 pm

Amedeo, serenissimo sono! Ma poco o affatto incline alla nostalgia, fatti salvi i casi di ricordi personali, la nostalgia come doratura spesso generosa del passato, non mi appartiene. Le mie preoccupazioni sono puramente teoriche e speculative, i capelli si sono già imbiancati per conto loro, e non per due chiacchiere via forum di sicuro Very Happy

Eppure, la stampa ha cambiato in modo irreversibile e in meglio la vita degli uomini, la cultura è diventata accessibile a tutti, ha cambiato il modo di pensare, di istruirsi, di svagarsi ( questo solo di recente), e questo è andato avanti per secoli.

Ma gli strumenti informatici sono diversi, al di là delle comunicazioni a distanza, apprezzabili, gli applicativi hanno al loro interno un meccanismo perverso, l'applicativo è uno strumento che ti permette di fare cose, ma solo ed esclusivamente nel modo previsto dal programma, nessuna deviazione dal tracciato, nessun pensiero associativo, zero pensiero laterale, la funzione più efficiente in informatica è il copia incolla, anche nel CAD

Questo sulla lunga distanza sono certo che atrofizzerá parti vitali dello spirito dell'uomo, facilitandone altre senz'altro, ma non sono automaticamente sicuro che sia un bene.



avatar
fritznet

Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 20.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Gio Mar 30, 2017 9:15 am

fritznet ha scritto:Amedeo, serenissimo sono! Ma poco o affatto incline alla nostalgia, fatti salvi i casi di ricordi personali, la nostalgia come doratura spesso generosa del passato, non mi appartiene. Le mie preoccupazioni sono puramente teoriche e speculative, i capelli si sono già imbiancati per conto loro, e non per due chiacchiere via forum di sicuro Very Happy

Eppure, la stampa ha cambiato in modo irreversibile e in meglio la vita degli uomini, la cultura è diventata accessibile a tutti, ha cambiato il modo di pensare, di istruirsi, di svagarsi ( questo solo di recente), e questo è andato avanti per secoli.

Ma gli strumenti informatici sono diversi, al di là delle comunicazioni a distanza, apprezzabili, gli applicativi hanno al loro interno un meccanismo perverso, l'applicativo è uno strumento che ti permette di fare cose, ma solo ed esclusivamente nel modo previsto dal programma, nessuna deviazione dal tracciato, nessun pensiero associativo, zero pensiero laterale, la funzione più efficiente in informatica è il copia incolla, anche nel CAD

Questo sulla lunga distanza sono certo che atrofizzerá parti vitali dello spirito dell'uomo, facilitandone altre senz'altro, ma non sono automaticamente sicuro che sia un bene.




E' un privilegio l'invecchiare, specie se si ha motivo di aver nostalgia... quando la si ha vuol dire che s'è vissuto con la bellezza del vivere.

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  fritznet il Ven Mar 31, 2017 9:50 pm

non lo so Amedeo, forse è troppo presto per me, oppure stavo peggio da giovane?

rimpiango le mattane, e la mancanza di impegni, il tempo libero che sembrava infinito (rispetto ad ora) passato ad ascoltare pochi dischi fino a consumarli, e a fare tardi (sempre) con gli amici, nient'altro Very Happy

dico sempre che ora, più che dischi, comprerei il tempo per ascoltarli senza "altro" da fare, ma il tempo non lo vende nessuno, pare Laughing




penso anche a chi ha aperto il thread cosa si starà chiedendo What a Face
avatar
fritznet

Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 20.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Sab Apr 01, 2017 10:13 am

fritznet ha scritto:non lo so Amedeo, forse è troppo presto per me, oppure stavo peggio da giovane?

rimpiango le mattane, e la mancanza di impegni, il tempo libero che sembrava infinito (rispetto ad ora) passato ad ascoltare pochi dischi fino a consumarli, e a fare tardi (sempre) con gli amici, nient'altro Very Happy

dico sempre che ora, più che dischi, comprerei il tempo per ascoltarli senza "altro" da fare, ma il tempo non lo vende nessuno, pare Laughing  




penso anche a chi ha aperto il thread cosa si starà chiedendo What a Face

Quel che dovresti rifare è tornare ad aver la consapevolezza dello scrivere con forma a te consona e non per forza legata al mezzo che usi per veicolare i tuoi scritti.
Tempo fa mi ero lasciato travolgere anch'io dal vezzo di una forma di scrittura con l'inizio delle frasi in minuscolo, o tutte tali; un patetico grido nel vuoto, voler dissimulare di esser parte di un mondo di finta, giovanile strafottenza.
Mi son dovuto fermare! stavo deformando il mio modo di scrivere; scrivevo inopinatamente così anche le relazioni, le email di lavoro, eccetera. Premere un tasto in più testimonia il rispetto che si ha per l'interlocutore.

Per tornare al nostro tema:
Tu descrivi di un “sopravvivere”, di un’età che non vorrei più riavere, in cui non tornerei volentieri.

Per citare la parte finale del tuo post, vorrei ricordarti che è l’insieme degli ostacoli e delle facilità che la vita ci riserva che la rende vissuta, degna di esser tale; così come non è l'esser monotematici negli argomenti di cui si dialoga che fa in modo da rendere interessante un incontro fra persone.
Umano è divagare, perdersi fra viottoli ripidi, dissestati e rigati da rivoli magari il più delle volte inopportuni, umano è scivolare, umano è rialzarsi.
Solo a una macchina è concessa una strada preordinata e comoda, col sw dentro che “batte quel chiodo” finché essa ha vita.
Ciao

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  fritznet il Sab Apr 01, 2017 8:37 pm

Amedeo, non è un vezzo, quando scrivo dallo smarfòne stacco le frasi, solo per non incrociarmi gli occhi ; solitamente cerco di rispettare, per quanto so e posso, la lingua italiana.

Sono d'accordo con te sul divagare (che mi riesce naturale, anche troppo), ma non tutti la pensano allo stesso modo sull'argomento Smile
avatar
fritznet

Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 20.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Dom Apr 02, 2017 9:02 am

fritznet ha scritto:... ... ma  non tutti la pensano allo stesso modo sull'argomento Smile

Sì, lo credo! e la libertà dell'uomo consiste infatti anche, per una piccola parte, nel poter scegliere gli interlocutori più affini alla propria sensibilità.

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Suoni da bluetooth...

Messaggio  Albers il Ven Lug 28, 2017 5:05 pm

Federico,
con un opportunismo degno di miglior sorte sono qui a chiedere;
a te, a mauro se sa o se ha un parere in merito;
e se vorrete, ça va sans dire.

Avrei deciso di comprare un integrato inglese che, tra gli altri, ha un ingresso segnale Bluetooth.
Mi serve per "suonare" le molte opportunità che offre lo smartphone, principalmente, ma non solo.

Il trasferimento del segnale in ingresso grazie al Bluetooth può dare dei problemi?
Intendo: in "senso lato" - stabilità, o altro relativo ai diversi protocolli di Bt, etcetera - , ma soprattutto in termini di qualità audio.
Sostanzialmente conviene optare, in una rosa di alternative, per un integrato che vanti una tal opportunità, avendone, per altro, i motivi per farlo?
Avete esperienze in tema?
Abbracci

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  emmeci il Ven Lug 28, 2017 8:14 pm

Albers ha scritto:Federico,
con un opportunismo degno di miglior sorte sono qui a chiedere;
a te, a mauro se sa o se ha un parere in merito;
e se vorrete, ça va sans dire.

Avrei deciso di comprare un integrato inglese che, tra gli altri, ha un ingresso segnale Bluetooth.  
Mi serve per "suonare" le molte opportunità che offre lo smartphone, principalmente, ma non solo.

Il trasferimento del segnale in ingresso grazie al Bluetooth può dare dei problemi?
Intendo: in "senso lato" - stabilità, o altro relativo ai diversi protocolli di Bt, etcetera - , ma soprattutto in termini di qualità audio.
Sostanzialmente conviene optare, in una rosa di alternative, per un integrato che vanti una tal opportunità, avendone, per altro, i motivi per farlo?
Avete esperienze in tema?
Abbracci

Cool Aloa! Ma... ti serve proprio un amplificatore? Se la risposta è no e l'ambiente è dotato di una LAN WiFi con 39 euro ti porti a casa un buon Chromecast Audio, ti assicuro che vale fino all'ultimo centesimo di quello che costa! Funzione in WiFi dual band, esce direttamente in analogico tramite un piccolo DAC AKM di qualità o altrimenti con un cavetto ottico lo puoi mandare in SPDIF dove vuoi. Ovviamente il dispositivo android (smartphone o tablet) è necessario per comandare il tutto.

Di dispositivi BT ne ho provato qualcuno di quelli... economici. Al momento la tecnologia è evoluta con protocolli che mi sembra siano arrivati al 5.0 e che promettono fedeltà da "Argo" Very Happy Quelli che ho sentito io... niente di che, rispetto al chromecast decisamente inferiori.

Ciao Mauro

Dimenticavo stabilità: molto buona quella dei dispositivi BT col wifi... bisogna spesso sbattersi un pochino per cercare i canali migliori. quando si naviga delle micro interruzioni non se ne accorge nessuno ma riproducendo dei file musicali... purtroppo si! Poi attualmente le case sono spesso piene zeppe di dispositivi wifi che si litigano un pezzo di banda! Twisted Evil
avatar
emmeci
Propositore Musicale

Messaggi : 1319
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Sab Lug 29, 2017 10:32 am

emmeci ha scritto:

Cool Aloa! Ma... ti serve proprio un amplificatore? Se la risposta è no e l'ambiente è dotato di una LAN WiFi con 39 euro ti porti a casa un buon Chromecast Audio...

Mauro,
il fatto è che il luogo dove sono è maledetto dal “Dio delle comunicazioni”; a meno che non ci si inchini a Telecom!
La cosa è lunga di dire: avevo Tiscali fino all'anno scorso, con fisso e wifi, magnifico!
Qualche mese fa un affare economico molto vantaggioso mi ha spinto a cambiar casa; adesso sono sì sullo stesso litorale, ma in Comuni diversi. Il mare bagnava i miei piedi lì, e anche qui.

Ma ora non ho più Tiscali - perso nel trasloco a causa del ricattatorio “ultimo miglio” -;
il cellulare va “da mattonella a mattonella” - mi adatto in tethering con i pochi giga di “3”;
la radio analogica non prende… e altre piacevolezze assortite di cui meglio sorvolare.

Ho visto un bell’Albionico, di marca non secondaria per altro, superdotato in Watt ed elettricamente, fornito di Bt.
Ho pensato: e se lo usassi anche per ascoltare le radio che più amo dal mio s3neo?
Individuando, di volta in volta, la piastrella in connessione :-) , sì! perché qui così va!

Mi dirai: fatti un contratto con Tim! Già fatto, e già abbandonata l'idea; non ti dico quale ginepraio di inefficienze mi è capitato fra capo e collo! lasciamo perdere…

Escluso quindi quel cosino di cui scrivevi; anche perché odio, fermamente odio: scatoline, filini vari, etc.

Dici che il segnale ne esce un po’ compromesso dal connubio con la circuitazione del Bt?
Talché il suono restituito dall’amplificatore ne risente in modo apprezzabile, oltreché fastidioso, per orecchie dal “palato fine”?
Cosa influisce sul segnale in modo così pesante - relativamente al palato di cui prima è ovvio! - nel suo tragitto attraverso il Bt, rispetto a quello che percorre il C.A.?

Detto questo, la cosa mi ha incuriosito, e mi sa che mi “lancerò nell’agone”…

ciao e grazie per la tua risposta

Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  emmeci il Dom Lug 30, 2017 10:19 am

Amedeo,
Sinceramente non so cosa influisca "esattamente" nella qualità audio tra BT e WiFi, e come ho già accennato leggo da più parti che i nuovi protocolli BT (4-5) diano prestazioni assolutamente di rilievo, ma non ho ancora avuto modo di provarli. Ti posso dire che una comparativa fatta a casa tra il Chromecast ed un trasmettitore BT economico più o meno dello stesso costo, utilizzando Spotify premium come streamer sorgente ha dato un risultato decisamente a favore del Chromecast. E non parlo di "palato fine" ed eteree sensazioni audiofile ma di dinamica decisamente maggiore e intellegibilità del segnale migliore. Ma se il problema sono le telecomunicazioni... alzo subito le mani anche perché so benissimo di cosa parliamo. Rolling Eyes Per curiosità: di quale albionico apparato parliamo? Very Happy
avatar
emmeci
Propositore Musicale

Messaggi : 1319
Data d'iscrizione : 11.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Dom Lug 30, 2017 5:10 pm

emmeci ha scritto:...
Sinceramente non so cosa influisca "esattamente" nella qualità audio tra BT e WiFi...
... Per curiosità: di quale albionico apparato parliamo? Very Happy

Be', sarebbe da approfondire però; comunque, sorvoliamo... in fondo è un argomento noioso; d'altronde, non avendo wifi in casa
né quindi quella scatolina a cui ti riferisci, si eliminerà il problema del confronto. Sarà il mio "palato fine" che dirà e, caso mai, si adatterà.

Infatti lo prenderò; sia perché è un Roksan - che già conosco - , il k3, poi perché mi permetterà di sentire a casa la musica che amo dalle radio che amo, ha perdipiù un ingresso giradischi di qualità e io ho in giro parecchie di codesti apparecchi meccanici infernali.

Mauro, solo una cartolina eh! in estate scrivo poco Laughing
ciao e buone vacanze




Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  fritznet il Lun Set 04, 2017 2:01 pm

Ma guarda, ciao amedeo, grazie della cartolina Very Happy

Mi era sfuggito, comunque la penso grosso modo come Mauro, qualche prova col BT l'ho fatta, ma solo in low-fi, forse a causa del pairing (ogni volta stè vocine registrate dalle cuffie...) forse per altro, continuo a preferire i cavi.

Forse lo hai già scritto, ma col tuner analogico non fai prima, e meglio?
avatar
fritznet

Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 20.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Mar Set 05, 2017 9:56 am

Federico,
come in tutte le mie cose, nella mia vita, vedrò da me come andrà,
posto che una vera esperienza in merito non credo di coglierla in te, né in Mauro.

Chiedevo solo per sfruttare la sola, a mio parere, opportunità che un forum dovrebbe garantire:
lo scambio di idee ed esperienze, per larga parte umane, fra pari, o che quanto meno così si relazionino.

Per la radio analogica: avrei preferito, certo! tuttavia il posto dove adesso abito mi restituisce,
nella migliore delle ipotesi, qualche - una generalmente - stazione radio per ogni stanza, per di più in condizioni
audio ripugnanti.

Ciao caro


Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  fritznet il Mer Set 06, 2017 12:44 am

Carissimo, forse mi sono spiegato male, ho usato il BT solo con le cuffie (trasmettitore con protocollo APT-X, in teoria equiparabile al CD, ma con ricevitore di infima qualità, ovvero cuffie in-ear BT NON APT-X), non è stata una grande esperienza, comodo non avere i fili, si, ma mi basta scendere le scale (cantina, giardino) per perdere il segnale, sulla qualità audio in senso stretto, stante gli attrezzi usati, non mi pronuncio, sulla comodità sicuramente un segnale wifi (come nel caso della soluzione chromecast) riesce a far meglio.

In sostanza, se ho capito bene l'utilizzo che ne vorrai fare, rischi di tribolare un bel pò senza grande qualità in cambio, il BT NON APT-X ha specifiche miserrime, se non ricordo male le versioni base viaggiano intorno ad una banda di 64 kbit/s, con una quantizzazione a 8 bit.

Se invece sullo smartphone e sull'ampli è presente APT-X, si dovrebbero avere le specifiche audio del cd (44.1 KHz/16 bit), come poi vengano risolti in analogico come sempre varia da tanti fattori, permane una scomodità di fondo (per quanto mi riguarda) fatta di queste copule eteree tra apparecchi digitali, alcuni/e di loro spesso dotati anche di digitali cefalee e quindi poco propensi ad accoppiarsi.

Volevo approfondire acquistando un ricevitore APT-X, da usare eventualmente con le cuffie, ma avendo destinato un piccolo locale (ben fonoisolato) ad uso quasi escluiivamente audio, non credo che darò corso.
avatar
fritznet

Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 20.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Albers il Mer Set 06, 2017 10:41 am

Ti eri spiegato benissimo invece e ho gradito che tu ne abbia scritto, per quel che hai potuto.

L’argomento, però, tende a virare nella direzione di un percorso disseminato di astruse sigle e termini tecnici anglosassoni del cui destino nulla potrebbe interessarmi.

Quindi, quando l’avrò tra le mani saprò.


Albers

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 06.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: nuove cuffie

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum