Alchimie per Audiofili
Ciao a tutti!!
Se siete appassionati di audio dateci una mano a sviluppare ed a far crescere questo forum indipendente e senza sponsor.
Lo Staff di A.p.A.
Ultimi argomenti
» Dave Matthews Band - Come Tomorrow (2018)
Gio Giu 14, 2018 7:18 pm Da emmeci

» Balletto di Bronzo in concerto Roma 31 Maggio 2018
Ven Giu 08, 2018 1:01 pm Da Ivan

» La banda suona il rock. 16 giugno a Villa Pamphili, Roma
Ven Giu 08, 2018 12:39 pm Da Ivan

» Alice si è liberata dalle catene?
Gio Mag 31, 2018 4:13 pm Da emmeci

» Lake Streed Dive - Ascolto Casuale
Gio Mag 31, 2018 2:05 pm Da Zio.72

» Prebby HV su PCB Multiplo
Lun Mag 21, 2018 11:34 am Da direttore

» Esce in edicola: PROG ITALIA Magazine.
Ven Mag 18, 2018 8:56 am Da Ivan

» GNOD or not GNOD
Mar Mag 08, 2018 8:32 pm Da fritznet

» Metallo e affini.
Mar Mag 08, 2018 7:34 pm Da fritznet

Chi è online?
In totale ci sono 25 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 24 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Aldo Wu

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 130 il Mer Feb 14, 2018 8:19 am
Sondaggio

Che tipologia di diffusore vorreste?

44% 44% [ 14 ]
56% 56% [ 18 ]

Totale dei voti : 32

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Giugno 2018
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

ta2024 vediamo se si può fare

Dom Mar 18, 2018 10:46 am Da daltanius29877

salve a tutti, sono possessore di una ta2024 con potenziometro incorporato, e collegata ad un pre 6n3, ora io chiedo posso eliminare il potenziometro e farla entrare direttamente al pre per controllare il volume solamente dal pre? Grazie in anticipo per le risposte.

Commenti: 20

sostituzione condensatori preamplificatore MBL6010D

Dom Mar 04, 2018 9:27 am Da mariolino

Di seguito questo Preamp ancora da saldare:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


la domanda è:.... vorrei sostituire tutti i condensatori denominati "Double mica 100P"
di seguito in foto...
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

con degli MKT è possibile o può creare problemi che non conosco

Grazie …

Commenti: 4

POTENZIOMETRO

Gio Feb 08, 2018 7:36 am Da nikwatt

Buongiorno,
mi hanno regalato questo...
Vorrei costruirmi qualcosa di semplice per controllarlo...mi aiutate???
grazie[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 2

interfaccia cd a trasformatori megahertz

Sab Nov 04, 2017 10:48 am Da embty2002

salve,
ho preso usata questa interfaccia cd della megahertz
http://www.megahertzaudio.it/interfaccia_cd_a_transformatore.htm
a quanto mi ha spiegato il venditore, ha al suo interno dei trasformatori
con rapporto 1:1 avvolti a mano e migliorano l'isolamento galvanico.
siccome ho un preamplificatore a operazionali che ha come condensatori
d'ingresso dei MKP, montando a monte questa interfaccia cd, …

Commenti: 7

Yaqin MS-12B modifiche stadio linea tweaking & mods

Lun Ago 27, 2012 5:31 pm Da MaurArte

Lo stadio linea ed alimentazione originale:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Stadio linea modificato con tensioni di riferimento

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Resistenze ad impasto di carbone tutte da 1/2W escluso quella di catodo da 33K che deve essere da 1W
Condensatore di uscita da 2,2uF in polipropilene metallizzato di buona qualità


Commenti: 530

pre phono tc-750 eliminare riaa

Lun Set 04, 2017 8:46 am Da wakaJawaka

Buongiorno ragazzi;
non fate caso alla bizzarra richiesta, ma per esperimenti di conversione vinilica, dovrei togliere lo stadio riaa al pre phono tc750 (la riaa la applicherò dopo via software)

l'idea è questa  http://www.pspatialaudio.com/flatpreamp.htm

Normalmente, dovrei togliere c4 e e c5 (magari ponticellare c5), per usare il pre come solo stadio di guadagno senza equalizzazione, ma se …

Commenti: 4

2 moduli in BTL con tpa3118 per fare un integratino stereo (?)

Lun Ago 14, 2017 4:47 pm Da Andrea196

Salve,
Da quello che si legge in giro sembra che il tpa3118 sia superiore come qualità del suono rispetto al 3116,
quindi la curiosità mi spinge a chiedervi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  :
qualcuno ha già giocato con questi economicissimi moduli?


Commenti: 7

Pomice Buffer ad operazionali (by Vincenzo e Aris69)

Mer Giu 13, 2012 10:15 pm Da Dan73

Ho rielaborato (per modo di dire) il progetto di Vincenzo e Aris69 prima di montare i componenti volevo sapere se nontate qualcosa di sbagliato nello schema.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Metto anche gli schemi originali per un utente del t-forum che me li ha chiesti (di la non li trovo più [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] )

Alimentazione con massa virtuale (0-18 V)
[url=http://www.servimg.com/image_preview.php?i=195&u=14367165][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Commenti: 1

Kit 6SN7-SRPP su ebay

Gio Mar 09, 2017 8:29 am Da superluca71

Maurizio che ne pensi di questo?

Link

Commenti: 3


OptiVol OptiVol

Andare in basso

OptiVol OptiVol

Messaggio  piero7 il Dom Mar 11, 2012 9:03 pm

E' il lighspeed che ho provato. E' piccolo, una basettina di 2 centimetri per 5, e lo si può montare direttamente al posto di un comune potenziometro viste le dimensioni.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ha anch'esso il limite intrinseco di questi aggeggi, non si arriva a volume 0, e l'alimentazione, io l'ho presa direttamente dalla sezione di alimentazione del pre.

le caratteristiche techniche qui

e costa meno di 30 euro. E' ben supportato (Greg Ball risponde tranquillamente) e suona molto bene

Maurì, ma che significa: La lunghezza del titolo di quest'argomento deve essere compresa tra 10 y 255 caratteri?
avatar
piero7

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Biagio De Simone il Dom Mar 11, 2012 11:00 pm

Quindi Piero, se ho capito bene si tratta di un controllo volume attivo, che avrebbe prestazioni superiori ad un potenziometro di buona qualità? Ma poi è un kit,? non vedo lo schema, è il potenziometro che usa non influisce sulla qualità totale del circuito, a vederlo così non mi sembra di grande qualità, ma forse mi sbaglio. confused
avatar
Biagio De Simone

Messaggi : 836
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 56
Hobby : andante

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Biagio De Simone il Dom Mar 11, 2012 11:02 pm

E ancora si può telecomandare? Question
avatar
Biagio De Simone

Messaggi : 836
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 56
Hobby : andante

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Biagio De Simone il Dom Mar 11, 2012 11:43 pm

Credo di aver capito sul post di Porfido, il funzionamento di questo circuito. Chiedo , si può pensare ad un circuito che implementi un telecomando, e un comando di mute che escluda completamente il segnale e se si, si potrebbe pensare a far stampare una schedina se si raggiungesse un numero minimo di interessati, e comprare una quantità di LDR da selezionare? Sto parlando forse di fantascienza? Smile
avatar
Biagio De Simone

Messaggi : 836
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 56
Hobby : andante

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  porfido il Lun Mar 12, 2012 5:54 am

piero7 ha scritto:E' il lighspeed che ho provato. E' piccolo, una basettina di 2 centimetri per 5, e lo si può montare direttamente al posto di un comune potenziometro viste le dimensioni.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ha anch'esso il limite intrinseco di questi aggeggi, non si arriva a volume 0, e l'alimentazione, io l'ho presa direttamente dalla sezione di alimentazione del pre.

le caratteristiche techniche qui

e costa meno di 30 euro. E' ben supportato (Greg Ball risponde tranquillamente) e suona molto bene

Maurì, ma che significa: La lunghezza del titolo di quest'argomento deve essere compresa tra 10 y 255 caratteri?

Bello così piccolo! Smile
Quindi solo due Ldr e due res fisse in serie?
In questo caso, peró, correggimi se sbaglio, è ancora più importante una correzione dell'impedenza con un buffer o pre, perchè si comporta come uno shunt ladder, vero?
avatar
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  porfido il Lun Mar 12, 2012 5:57 am

Biagio De Simone ha scritto:E ancora si può telecomandare? Question

Sì, certo! Basta collegare un pot motorizzato al posto del pot di serie! Smile

http://www.tforumhifi.com/t14736-buffer-b1-a-batterie-con-lightspeed-telecomandato-work-in-progress?highlight=B1+batterie
avatar
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  piero7 il Lun Mar 12, 2012 10:38 am

per telecomandare, è come dice porfido, levi pot normale e metti uno elettrico con relativo circuito di controllo IR. Lo schema non lo posto per correttezza nei confronti di chi vende il kit. Ma è facilmente intuibile (visto che c'è davvero poco su quella basettina) Very Happy

Ce l'ho sul pre che pilota il classe A e me gusta, quindi, glielo lascio Wink
avatar
piero7

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Biagio De Simone il Lun Mar 12, 2012 12:20 pm

OK grazie, ma per il mute secondo voi trovare una soluzione sempre magari telecomandabile, che interrompesse completamente il segnale, è pensabile? Smile
avatar
Biagio De Simone

Messaggi : 836
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 56
Hobby : andante

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  piero7 il Lun Mar 12, 2012 2:50 pm

certo, un rele che metta in corto gli ingressi, ad esempio. Ma se usi la musica liquida, il muting lo fai da pc direttamente e con un telefonino qualunque
avatar
piero7

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  piero7 il Sab Apr 07, 2012 11:41 am

l'ho levato cyclops

E' troppo sensibile pure alle temperature e il fatto che non si azzera il volume totalmente, mi ha davvero stufato! Rimesso potenziometro...
avatar
piero7

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Giobax il Sab Apr 07, 2012 11:49 am

La stessa conclusione cui sono arrivato io per il mio B1. Ho passato serate a far le prove con le LDR senza riuscire ad avere stabilità da questi componenti. Ho provato questa versione con la sola LDR shunt ed altre con due per ramo, ho provato a pilotarle in tensione e in corrente..ma niente..fanno come c@##0 gli pare. Niente da fare...si torna al potenziometro.. Crying or Very sad

Giovanni.
avatar
Giobax

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 18.03.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Biagio De Simone il Sab Apr 07, 2012 12:08 pm

Brutta notizia. Sad
avatar
Biagio De Simone

Messaggi : 836
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 56
Hobby : andante

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Giobax il Sab Apr 07, 2012 12:15 pm

Biagio De Simone ha scritto:Brutta notizia. Sad

Ma no dai.....io fossi in te le proverei. Porfido ad esempio sembra esserne pienamene soddisfatto, e considera che lui le tiene addirittura vicine ad una stufa di shunt da ben 600mA. Per il "mute" non è un problema...basta metterci in parallelo un piccolo switch doppio ed il gioco è fatto. In fondo....le voci fuori dal coro a cui non piacciono sono veramente poche.

Giovanni
avatar
Giobax

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 18.03.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  mikelangeloz il Sab Apr 07, 2012 12:44 pm

Sono molto incuriosito da questi lightspeed, e leggendo che sono molto sensibili alle variazioni di temperatura mi è frullata una ideuzza. Se alle oscillazioni di temperatura corrisponde un diverso carico resistivo, beh, climatizziamolo!
Tipo, mettendo una cella di peltier a diretto contatto con la pcb, o con il lightspeed stesso, con la faccia che raffredda in teoria la temperatura rimarrebbe costante... Unico grosso problema è la condensa che si verrebbe a creare e che rischia di mandare in corto il tutto... Ma se ci si ingegna si potrebbe risolvere pure quel problema.
http://it.wikipedia.org/wiki/Cella_di_Peltier
http://www.1topstore.com/it-eur/tec-cella-peltier-raffreddatore-p12875.html
Vorrei realizzare il pre di maurarte e metterci il lightspeed. Un paio di questioni mi assillano però... Il lightspeed è meglio metterlo prima o dopo il pre? Eppoi, andrebbe bene per un uso con un giradischi e un dac?
avatar
mikelangeloz

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 01.02.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Giobax il Sab Apr 07, 2012 2:21 pm

La cella di Peltier è semplicemente un dispositivo che crea una differenza di temperatura tra le sue facce e se non si provvede in qualche modo a termostatarla queste temperature dipenderanno sempre dalla temperatura ambiente. Più facile a questo punto (meno costoso anche..) tenere le ldr ad una temperatura superiore di una decina di gradi a quella ambiente, mediante una resistenza che funga da riscaldatore la cui corrente sia controllata da un circuito che ne rilevi la temperatura. Le peltier inoltre sono piuttosto affamate...per funzionare richiedono correnti "importanti". Ma ripeto....c'è una marea di audiofili che le trova perfette senza nessuna correzione termica. Il circuito di Piero è la versione più semplice del lighspeed, che utilizza una sola LDR per canale montata sul ramo "parallelo" dello shunt. Sul lato serie si utilizza invece una resistenza di valore fisso...in questo caso direi 27KOhm. Le ldr altro non sono che dei dispositivi che uniscono un led ad una fotoresistenza: maggiore la corrente sul led (e quindi la sua luminosità) minore sarà la resistenza della fotoresistenza. Per la loro caratteristica, questa resistenza non scende facilmente sotto i 30 Ohm, con valore standard che si attesta sui 40. Questo è il motivo per cui un lightspeed non riuscirà mai a portare "a zero" il volume. Infatti in uno shunt conposto da una resistenza serie da 27KOhm e una parallela da 40 Ohm si ha una attenuazione di "soli" 56,6db. Considerate che un comune potenziometro quando ruotato da un estremo all'altro copre in teoria un range compreso tra 0db (nessuna attenuazione) e infinito (massima attenuazione). Anche ipotizzando che non si riesca ad ottenere il corto circuito perfetto di uno dei rami ma ci si limiti a 0,01Ohm avremo una attenuazione di circa 130db...valore ben lontano dai 56 del lightspeed in esame.
Consideriamo poi che il range di stabilità accettabile delle LDR non supera i 30Kohm: oltre le correnti in gioco sul led diventano nell'ordine dei uA e lo stesso calore generato dal led crea una deriva che a 100KOhm supera i 20KOhm. A 20Kohm sulla ldr considerato che semplicemente alitandoci sopra si hanno fluttuazioni nell'ordine di un paio di K. Prendiamo per buono che questo circuito riesca a controllare le LDR per un valore di 50K: l'attenuazione risultante sarà 3,8 db (tanto per dare un idea...se entra 1 volt ne escono 0,65....). Prendendo i più realistici 30K come valore max della resistenza shunt siamo addirittura a 5,6db (1 volts in ingresso per averne 0,53 in uscita). Quindi scordiamoci pure di avere la stesso "volume" max raggiungibile rispetto al semplice potenziometro.
La soluzione con 2 ldr per ramo (una serie e una parallelo) pur mantenendo i limiti di deriva termica e gli altri difetti delle ldr, permette invece (considerando il range di utilizzo compreso tra 40 Ohm e 30 Kohm) di ottenere attenuazioni comprese tra 0,01db e 57,5db: anche in questo caso non otterremo di "tacitare" completamente il volume ma avremo almeno una attenuazione al massimo volume prossima allo 0.
In ultimo osserviamo le fluttuazioni di attenuazione che avremo a causa della deriva termica delle ldr, assumendo (molto a spanne) che questa deriva si quantifichi in 2 Kohm a 30 Khom (le variazioni termiche fino a 5Kohm sono trascurabili...dopo aumentano in maniera esponenziale). facendo di nuovo due conti avremo che al minimo volume la variazione sarà di circa 0,6db in più o in meno. Al massimo volume invece sarà ininfluente perchè nell'ordine di 0,01db (considerate che sembra che difficilmente si apprezzino variazioni inferiori ad 1db...c'è chi sostine 2db...)
Alla fine della fiera (e di questo spoloquio di numeri....ma sono allettato con una brutta bronchite e non ho di megio da fare... Very Happy )...direi che se fossi in voi qualche provetta con queste LDR la farei..

Giovanni
avatar
Giobax

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 18.03.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  piero7 il Sab Apr 07, 2012 7:07 pm

lassate perde... meglio un buon ladder senza dubbio! L'ho provato ma m'ha stufato, è come una moglie incinta con le voglie

avatar
piero7

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  porfido il Mer Apr 11, 2012 9:35 pm

Giobax ha scritto:La cella di Peltier è semplicemente un dispositivo che crea una differenza di temperatura tra le sue facce e se non si provvede in qualche modo a termostatarla queste temperature dipenderanno sempre dalla temperatura ambiente. Più facile a questo punto (meno costoso anche..) tenere le ldr ad una temperatura superiore di una decina di gradi a quella ambiente, mediante una resistenza che funga da riscaldatore la cui corrente sia controllata da un circuito che ne rilevi la temperatura. Le peltier inoltre sono piuttosto affamate...per funzionare richiedono correnti "importanti". Ma ripeto....c'è una marea di audiofili che le trova perfette senza nessuna correzione termica. Il circuito di Piero è la versione più semplice del lighspeed, che utilizza una sola LDR per canale montata sul ramo "parallelo" dello shunt. Sul lato serie si utilizza invece una resistenza di valore fisso...in questo caso direi 27KOhm. Le ldr altro non sono che dei dispositivi che uniscono un led ad una fotoresistenza: maggiore la corrente sul led (e quindi la sua luminosità) minore sarà la resistenza della fotoresistenza. Per la loro caratteristica, questa resistenza non scende facilmente sotto i 30 Ohm, con valore standard che si attesta sui 40. Questo è il motivo per cui un lightspeed non riuscirà mai a portare "a zero" il volume. Infatti in uno shunt conposto da una resistenza serie da 27KOhm e una parallela da 40 Ohm si ha una attenuazione di "soli" 56,6db. Considerate che un comune potenziometro quando ruotato da un estremo all'altro copre in teoria un range compreso tra 0db (nessuna attenuazione) e infinito (massima attenuazione). Anche ipotizzando che non si riesca ad ottenere il corto circuito perfetto di uno dei rami ma ci si limiti a 0,01Ohm avremo una attenuazione di circa 130db...valore ben lontano dai 56 del lightspeed in esame.
Consideriamo poi che il range di stabilità accettabile delle LDR non supera i 30Kohm: oltre le correnti in gioco sul led diventano nell'ordine dei uA e lo stesso calore generato dal led crea una deriva che a 100KOhm supera i 20KOhm. A 20Kohm sulla ldr considerato che semplicemente alitandoci sopra si hanno fluttuazioni nell'ordine di un paio di K. Prendiamo per buono che questo circuito riesca a controllare le LDR per un valore di 50K: l'attenuazione risultante sarà 3,8 db (tanto per dare un idea...se entra 1 volt ne escono 0,65....). Prendendo i più realistici 30K come valore max della resistenza shunt siamo addirittura a 5,6db (1 volts in ingresso per averne 0,53 in uscita). Quindi scordiamoci pure di avere la stesso "volume" max raggiungibile rispetto al semplice potenziometro.
La soluzione con 2 ldr per ramo (una serie e una parallelo) pur mantenendo i limiti di deriva termica e gli altri difetti delle ldr, permette invece (considerando il range di utilizzo compreso tra 40 Ohm e 30 Kohm) di ottenere attenuazioni comprese tra 0,01db e 57,5db: anche in questo caso non otterremo di "tacitare" completamente il volume ma avremo almeno una attenuazione al massimo volume prossima allo 0.
In ultimo osserviamo le fluttuazioni di attenuazione che avremo a causa della deriva termica delle ldr, assumendo (molto a spanne) che questa deriva si quantifichi in 2 Kohm a 30 Khom (le variazioni termiche fino a 5Kohm sono trascurabili...dopo aumentano in maniera esponenziale). facendo di nuovo due conti avremo che al minimo volume la variazione sarà di circa 0,6db in più o in meno. Al massimo volume invece sarà ininfluente perchè nell'ordine di 0,01db (considerate che sembra che difficilmente si apprezzino variazioni inferiori ad 1db...c'è chi sostine 2db...)
Alla fine della fiera (e di questo spoloquio di numeri....ma sono allettato con una brutta bronchite e non ho di megio da fare... Very Happy )...direi che se fossi in voi qualche provetta con queste LDR la farei..

Giovanni

Vero, vero Giob! Leggevo di queste "stravaganze" degli LDR!
Ed infatti mi ero preoccupato all'idea di piazzarli nel contenitore con la stufa, ma poi leggendo Diyaudio pare appunto che nell'eventualità di una variazione della temperatura (sempre facendo lavorare gli LDR nei limiti di un Lightspeed) gli optocouplers, se finemente matchati, varieranno il valore in maniera omologa fra di loro (e comunque entro range non rilevabili da orecchio umano) ed anzi (sempre da quel che leggevo) non è tanto importante tenerli al caldo o al freddo, ma fatto che siano tutti alla stessa temperatura, ovviamente...
C'era un tizio che c'aveva piazzato una lunga resistenza ceramica attaccata e LI SCALDAVA uniformemente... Suspect Very Happy
Il creatore del Lightspeed commerciale li ricopre tutti di cera per "uniformarli" termicamente e solo poi li tara...
I miei sono ricoperti di gomma liquida, invece, allo stesso scopo...
Porca miseria, mi sono dimenticato di misurarli come mi avevi chiesto, ostia! Embarassed
Guarda, riapro tutto così misuro e controllo anche se si sono starati!
Ti faccio sapere!

_________________
A hundred million people use electricity and still believe in the magic power of signs and exorcisms.

Leon Trotsky - 1914


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Biagio De Simone il Gio Apr 12, 2012 12:19 am

Per gomma liquida intendi colla a caldo? Smile
avatar
Biagio De Simone

Messaggi : 836
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 56
Hobby : andante

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  porfido il Gio Apr 12, 2012 4:40 am

Biagio De Simone ha scritto:Per gomma liquida intendi colla a caldo? Smile

No, no, è proprio un materiale nero gommoso che si utilizza per riparare gommoni e mute da sub, cose così... Ne avevo un pó e allora... Smile

_________________
A hundred million people use electricity and still believe in the magic power of signs and exorcisms.

Leon Trotsky - 1914


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Giobax il Gio Apr 12, 2012 4:24 pm

Quando ancora non le avevo fanculizzate, avevo addirittura "clampato" le mie in un blocchetto di alluminio sagomato:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Lo scopo era proprio quello di uniformare le temperature, e isolarle dalla luce. Con Marco avevamo infatti notato che intorno ai 100KΩ anche le variazioni di luce ambiente si riflettevano sul valore di resistenza. affraid

Giovanni




avatar
Giobax

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 18.03.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  piero7 il Gio Apr 12, 2012 5:30 pm

ma dai che è un macello ...

Un ladder cinese, onesto e funzionale costa una ventina di euro!!! Al diavolo sti lightspeed sensibili pure all'alito se ti avvicini troppo Laughing
avatar
piero7

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 29.02.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Biagio De Simone il Gio Apr 12, 2012 5:38 pm

piero7 ha scritto:ma dai che è un macello ...

Un ladder cinese, onesto e funzionale costa una ventina di euro!!! Al diavolo sti lightspeed sensibili pure all'alito se ti avvicini troppo Laughing
E che lo volevi baciare? lol!
avatar
Biagio De Simone

Messaggi : 836
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 56
Hobby : andante

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  porfido il Ven Apr 13, 2012 4:58 am

piero7 ha scritto:ma dai che è un macello ...

Un ladder cinese, onesto e funzionale costa una ventina di euro!!! Al diavolo sti lightspeed sensibili pure all'alito se ti avvicini troppo Laughing

EEEEELLAMADONNA! lol!
Se volevamo la strada facile, stavamo tutti in bottega a comprarci la pappa pronta, no? Very Happy
Credo sia sufficente sapere quali siano i pro ed i contro di 'sti arnesi, entro quali limiti possono funzionare e cosa gli si puó chiedere, su!
D'altronde, questo disegno di Ball, se mi permetti, rispetto al lightspeed a quattro Ldr, formando una sorta di shunt ladder, estremizza automaticamente i già consistenti limiti di 'sti arnesi, anzichè appianarli... L'importante credo sia battere sempre sul fatto che non saranno mai così facili o "universali" come un pot!
NO PAIN, NO GAIN! pirat

_________________
A hundred million people use electricity and still believe in the magic power of signs and exorcisms.

Leon Trotsky - 1914


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  porfido il Gio Apr 26, 2012 3:30 pm

Allora Giob, ho aperto di nuovo per controllare la taratura ed ho misurato come mi dicevi... Smile
Alura, con pot al minimo: LDR 1 e 2 a 11,5K , LDR 3 e 4 a 200r...
Con pot al massimo: LDR 1 e 2 a 165r, mentre il 3 e 4 a 4k...
Comunque, siccome mi fate venire le ansie Suspect Very Happy , ho controllato la taratura da appena acceso l'attrezzo, poi dopo mezz'oretta e dopo aver lasciato la stufetta da 600mA accesa un'ora e la taratura si mantiene inalterata, evidenziando su tutto "l'arco" di lavoro del pot un differenziale del 5% circa...
Non è male, dai... Smile

_________________
A hundred million people use electricity and still believe in the magic power of signs and exorcisms.

Leon Trotsky - 1914


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
porfido

Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Giobax il Ven Apr 27, 2012 5:58 pm

porfido ha scritto:Allora Giob, ho aperto di nuovo per controllare la taratura ed ho misurato come mi dicevi... Smile
Alura, con pot al minimo: LDR 1 e 2 a 11,5K , LDR 3 e 4 a 200r...
Con pot al massimo: LDR 1 e 2 a 165r, mentre il 3 e 4 a 4k...
Comunque, siccome mi fate venire le ansie Suspect Very Happy , ho controllato la taratura da appena acceso l'attrezzo, poi dopo mezz'oretta e dopo aver lasciato la stufetta da 600mA accesa un'ora e la taratura si mantiene inalterata, evidenziando su tutto "l'arco" di lavoro del pot un differenziale del 5% circa...
Non è male, dai... Smile

OK! Grazie per le misure....che non fanno altro che confermare la mia idea sul fatto che l'unico modo per ottenere una certa stabilità dalle LDR sia limitarsi ad usarle intorno ad un valore massimo di 10KOhm, valore dove ancora rimangono stabili e le "derive" termiche sono ininfluenti. Il problema è però quello che ci si debba limitare ad un "potenzometro" del valore equivalente di 10 KOhm..e non sempre...visto che con il controllo al massimo si riduce a circa 4 KOhm....Vero cmq che un buffer come il B1 dovrebbe in qualche modo ovviare a questo problema.
Per quanto riguarda l'attenuazione risulta chiaro il motivo per cui non si raggiunge il "mute"...con quei valori hai una escursione che va da circa 35db a 0,4 db. Quindi una impercettibile attenuazione al max volume, ma un valore troppo basso di attenuazione al minimo volume. Perchè non provi a portare il valore di ldr 3 e 4 a 40 Ohm? ti avvicineresti ai quasi 50db di attenuazione....

Giovanni
avatar
Giobax

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 18.03.12

Torna in alto Andare in basso

Re: OptiVol OptiVol

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum